Aspi: si tratta ancora, governo fissa condizioni minime per accordo (2)

Aspi, si tratta ancora: governo fissa condizioni minime

Autostrade: necessaria ulteriore "valutazione politica" per il rinnovo della concessione

"Serve un'ulteriore valutazione politica".

Il governo avrebbe dunque fissato un perimetro circoscritto per poter proseguire il dialogo, lasciando comunque la porta aperta. Dunque revoca senza se e senza ma. "Non è immaginabile affidare nuovamente la gestione delle Autostrade ai Benetton", ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio a "Porta a Porta" su Rai1.

Ma nella riunione con i capi delegazione si è deciso per un ulteriore passaggio politico, un confronto che legittimi la prosecuzione della trattativa su Aspi, invisa ai 5 Stelle. "La via maestra la revoca della concessione, chi ha incassato i proventi dei pedaggi e degli affitti per subconcessioni di spazi - senza effettuare le dovute manutenzioni - su un bene costruito con i soldi dei cittadini restituisca allo Stato la rete autostradale italiana, che peraltro fonte figura di reddito, diversamente da altre partite pi complesse", conclude. In ogni caso, le condizioni prevedono l'ingresso del fondo F2i e Cassa depositi e prestiti in Autostrade, per diluire la presenza di Atlantia che non sarebbe più socio di maggioranza. Per Conte la strada è tutta in salita.

Altre Notizie