Coronavirus: Speranza, "i giorni peggiori della nostra vita"

Speranza su vaccino prime 60 milioni dosi distribuite entro fine anno

Speranza su vaccino prime 60 milioni dosi distribuite entro fine anno

In particolare, il Ministro, si è soffermato sui punti cardini della FASE 3, quella che stiamo vivendo: "L'uso dellemascherine, il distanziamento sociale e il lavaggio frequente delle mani sono le tre regole fondamentali che dovremo continuare a seguire fino a quando non avremo un vaccino, che ci metterà in sicurezza". Se stiamo alla somma assoluta dei casi per giorno, l'ultima settimana è stata la più difficile a livello globale.

Al lato medico si è aggiunto nelle parole del ministro anche quello economico e sul punto l'esponente della maggioranza ha affermato che servono più fondi per il Servizio sanitario nazionale e bisogna investire sul personale.

"In Italia e in Europa stiamo imparando a conoscere meglio il virus, ad evitare che si diffonda ma se alziamo lo sguardo fuori dell'Italia, vediamo immagini molto complicate che arrivano dal Brasile, dal Sud America, dagli Stati Uniti, dai grandi Paesi dell'Asia".

Il ministro della Salute Roberto Speranza annuncia in un colloquio con il Corriere della Sera che nel contratto di acquisto per il candidato vaccino anti-Coronavirus "le prime 60 milioni di dosi saranno distribuite entro la fine dell'anno". La soluzione unica e definitiva per combattere il virus risulta di fatto essere il vaccino.

"I bilanci vanno fatti alla fine, e purtroppo non siamo alla fine di questa vicenda". Il virus circola, ancora le persone perdono la vita, dobbiamo sentirci dentro questa sfida, se pensiamo che la battaglia è vinta rischiamo di commettere errori: il Paese è ripartito, come è giusto che sia, ma servono cautela e prudenza. "Vinceremo la battaglia solo quando ci sarà un vaccino sicuro, capace di dare una risposta vera a tutti i nostri concittadini".

Altre Notizie