F1, Carey spiega: "Un caso di Covid-19 non fermerà la stagione"

Chase Carey f1 coronavirus

Chase Carey

"Carey si è detto "fiducioso" che i" rigorosi protocolli" messi in atto nel circus per ridurre al minimo il rischio con il coronavirus "si dimostreranno sufficienti a dissipare le preoccupazioni.

Il presidente della F1 Chase Carey, ha assicurato che anche se un pilota risulterà positivo al Covid-19, ciò non causerà la cancellazione di nessuno dei Gran Premi che si sono pianificati per questa stagione. Il Gran Premio di Ungheria seguirà una settimana dopo, prima di una pausa. Il 16 si vola in Spagna, il 30 agosto in Belgio e il 6 settembre in Italia, a Monza. La F1 si aspetta attualmente che le gare di apertura siano eventi chiusi, ma spero che i fan potranno partecipare nuovamente quando sarà sicuro farlo. "Penso sia fondamentale evolversi, sfidando noi stessi al fine di migliorare il nostro sport" ha concluso il CEO della Formula 1. Speriamo di riuscire a pubblicare tutto il calendario nelle prossime settimane.

Emergenza coronavirus, la Formula 1 pianifica la stagione e non ha intenzione di fermarsi. Entrambe le gare avranno luogo rispettando le date fissate nel calendario pubblicato ad inizio anno. Vorrei ringraziare tutti, i promotori e i nostri partner, per il loro supporto e per il loro impegno nei confronti della F1.

Altre Notizie