F1, Sainz: non ho firmato con la Ferrari per fare il "secondo"

F1 Sainz e il ritorno in pista

F1 Sainz e il ritorno in pista"Ci metteremo dieci giri per ritrovare il feeling

"Non ho firmato niente che mi stabilisca nella posizione di seconda guida". In un'intervista a Radio Marca Carlos Sainz svela i suoi obiettivi per il 2021 quando sarà al volante della scuderia italiana.

"Quello che so è che darò tutto per la Ferrari e darò tutto ciò di cui hanno bisogno, soprattutto, per provare a vincere". Anche se nel nuovo assetto del Cavallino tutto è proiettato su Leclerc, blindato fino al 2024.

Carlos è consapevole che la Ferrari possa prendere la decisione su chi dei due sarà il pilota leader, quando l'occasione lo richiederà, ma allo stesso tempo di doversi sacrificare quando sarà necessario: "Se ci sarà un'occasione complicata, dove sarà necessario prendere la giusta decisione, non ne sarò preoccupato".

Carlos Sainz, al momento, ha firmato solo un contratto con Maranello che non gli ha inviato nessuna vettura da strada: "Finora non ho ricevuto nulla. A me piacciono le auto di colore scuro".

La Ferrari ha ormai fatto la sua scelta e con grande anticipo pensando che la programmazione possa essere lo strumento per tornare competitiva ad alti livelli.

A proposito della nuova stagione che inizierà a luglio lo spagnolo ha dichiarato: "Rimane solo un mese", ha detto Sainz.

Quest'anno, però, correrà ancora per la McLaren e non vede l'ora di scendere in pista: "Ho un tale desiderio di gareggiare che mi è venuta voglia di stare al simulatore, cosa che di solito non mi oiace". "Sono pronto a dare tutto per vincere - sono le sue parole ai microfoni di Sky Sport -.Non ho comunque intenzione di fare il secondo, non è un aspetto che è specificato nel mio contratto". "Ho chiesto loro, per favore, di tenermi informato perché sono il primo a voler vedere la McLaren sul podio il più presto possibile, e penso di poter essere sinceramente di aiuto per loro come sono stato di aiuto nel l'anno scorso".

Altre Notizie