Caso Floyd, John Cusack picchiato a Chicago dalla polizia durante le proteste

John Cusack

Caso Floyd, John Cusack picchiato a Chicago dalla polizia durante le proteste

In diverse città degli Stati Uniti si intensificano sempre più le proteste dopo la morte di George Floyd per mano di un poliziotto. Ieri vi avevamo raccontato di come Denzel Washington fosse intervenuto in salvaguardia di un giovane senzatetto afroamericano, oggi una nuova testimonianza arriva da John Cusack che ha filmato alcune proteste organizzate svoltesi a Chicago. L'attore ha ripreso e postato su twitter immagini scioccanti dei poliziotti che gli intimano di allontanarsi, prendendolo a manganellate. "Muoviti da qui, porta quella bici fuori da qui". Da lì, poi, i colpi di manganello e Cusack che risponde: "Ok, vado via".

Nella didascalia del video l'attore ha spiegato che alla polizia non piaceva che stesse riprendendo le auto in fiamme e che hanno iniziato a colpire la sua bici coi manganelli.

Dopo ha spiegato di non essersi trovato lì per protestare, ma per puro caso. Da giorni, sommosse e disordini nei principali centri urbani della nazione. Il video che mostra questo evento ha fatto il giro del mondo e ha riacceso negli States la miccia del problema che riguarda il razzismo, mai realmente risolto.

Altre Notizie