New York Times, in prima pagina i nomi delle vittime del Covid

ANSA									+CLICCA PER INGRANDIRE

ANSA +CLICCA PER INGRANDIRE

Il New York Times ha deciso di pubblicare sulla prima pagina della domenica nomi e brevi necrologi di mille vittime del coronavirus.

Una "front page" destinata a destare scalpore e polemiche: il conteggio tenuto dalla Johns Hopkins University afferma che a oggi oltre 96.000 persone sono morte di Covid-19 negli Stati Uniti, che si preparano a celebrare il lungo weekend del Memorial Day. "Nessuno - ribadisce il quotidiano, prima di riportare le brevi biografie - era un semplice numero". "Volevo qualcosa che la gente possa guardare tra 100 anni per capire la portata di ciò che stiamo vivendo", ha spiegato il national editor Marc Lacey.

Gli obituari vanno da quelli dedicati a persone famose, come Joe Diffy (star della musica country e vincitrice di Grammy) a persone comuni, come Ruth Skapinok ("gli uccelli del cortile amavano mangiare dalla sua mano"). Lo riporta sempre il New York Times, secondo il quale comunque gli esperti ritengono il numero di decessi finora riscontrati sottostimato. La quasi totalità dei casi nell'ultimo giorno sono stati registrati in Brasile, il Paese più colpito del continente, seguito dal Perù con 115.754 contagi e 3.373 morti, e il Cile con 65.393 casi e 673 decessi.

Altre Notizie