F1/ Todt: "Bene Leclerc-Sainz, ma bisogna vedere team e macchina"

Sebastian Vettel

Todt: “Sainz e Leclerc? Ok ma serve una grande squadra”

E' il pensiero di Jean Todt, presidente della Fia, nel corso di una intervista a Sky Sport, sula decisione della Ferrari di ingaggiare accanto a Charles Leclerc per il 2021 Carlos Sainz. Da un lato c'è la possibilità che si ritiri, dall'alto la prospettiva di un approdo in Mercedes, team rivale degli ultimi anni. "Chiunque lo dovesse prendere sarà molto fortunato".

Ricordiamo che Todt è stato il caposquadra della Ferrari durante tutto il tempo trascorso da Schumacher a Maranello, supervisionando la sua carica per cinque titoli mondiali consecutivi. È stato annunciato che non guiderà per il team oltre il 2020. "Insieme a Michael, e l'intero team della Ferrari, abbiamo avuto così tanto successo perché avevamo un team molto unito e forte che si sosteneva a vicenda soprattutto nei momenti difficili piuttosto che nei bei tempi. Il team che lo avrà a disposizione avrà molta Fortuna", ha detto Todt parlando ai microfoni di Sky. "La cosa più importante in F.1 - dice - è avere una grande squadra, quindi una grande macchina prima e poi grandi piloti, se sono stati campioni del mondo lo potranno essere ancora se c'è la macchina, se non lo sono ancora stati potranno diventarlo, ma sempre se c'è la macchina".

Sebastian Vettel FIA
Jean Todt

Jean Todt, inoltre, ritiene che la mancanza di unità in Ferrari sia stata la ragione principale del fallimento del tedesco nell'emulare Michael Schumacher e vincere i campionati del mondo di Formula 1 con la scuderia di Maranello. "E i risultati arriveranno". Queste le sue parole a cominciare dalla stagione 2020: "Al momento l'intenzione e' di ripartire in Europa nei primi giorni di luglio ma non c'e' ancora nessuna conferma ufficiale".

Altre Notizie