Coronavirus, George Soros: ‘preoccupato per l’Italia, trattata male da Ue e Germania’

George Soros

ANSA +CLICCA PER INGRANDIRE

L'attivista ungherese dalle discutibili tendenze politiche è tornato quest'oggi ad attaccare il leader della Lega, definendolo un pericolo per l'Italia perché vuole, a suo dire, lasciare l'Ue. "Fortunatamente, la sua popolarità personale è diminuita da quando ha lasciato il governo, ma il sostegno a lui sta guadagnando slancio", continua Soros, che era lo spauracchio dei sovranisti complottisti prima di essere sovrastato da Bill Gates all'epoca del Coronavirus. Ad affermarlo è il miliardario George Soros, cui fanno capo le fondazioni Open Society, in un'intervista pubblicata oggi dal quotidiano olandese De Telegraaf. "Gli italiani avevano più fiducia nell'Europa che nei loro stessi governi, per ottimi motivi, ma sono stati maltrattati durante l'emergenza profughi del 2015". Soros ricorda che "l'Ue ha applicato i cosiddetti regolamenti di Dublino che imponevano tutti gli oneri ai paesi di primo approdo dei rifugiati e non offrivano alcuna condivisione degli oneri finanziari". "A questo punto gli italiani scelsero in massa di votare a favore della Lega di Salvini e del Movimento 5 Stelle", conclude.

Soros ha poi avvertito che la 'sopravvivenza Ue a rischio senza bond perpetui'. La sua proposta prevede che la Ue autorizzi l'utilizzo di "risorse proprie" sufficienti senza attendere che i fondi siano materialmente raccolti. Soros sottolinea come i perpetual bond non vadano confusi con i Corona Bond, che sono già stati rifiutati in modo deciso.

"L'allentamento delle norme sugli aiuti di Stato, che favoriscono la Germania - prosegue - è stato particolarmente ingiusto nei confronti dell'Italia, che era già il malato d'Europa e poi il più colpito dal Covid-19". Ma ecco che la replica arriva dal diretto interessato e più spiccata che mai: "Essere attaccato dal 'signor' Soros, speculatore senza scrupoli e nemico dell'Italia, sostenitore dell'immigrazione clandestina e finanziatore di Ong di ultrasinistra, è per me un onore e una medaglia!".

Altre Notizie