Coronavirus, Conte: "Dal 25 maggio test su campione, disciplinata l'app Immuni"

Montecitorio: Conte sulla Fase 2, Italia al 1/o posto per numero tamponi/abitanti

Fase 2, Conte: «Dal 25 maggio test sierologici volontari, saranno gratuiti per 150mila» – La diretta video

Se oggi possiamo constatare che il peggio è alle nostre spalle lo dobbiamo ai sacrifici dei nostri cittadini - ha detto Conte -. Oggi possiamo affermare di aver compiuto la scelta giusta.

"Tutti conosciamo meglio il virus, sappiamo come proteggerci, quali sono le regole". Lo ha annunciato il premier Giuseppe Conte giovedì mattina nella sua informativa alla Camera sulla Fase 2 dell'emergenza Coronavirus, ricordando che finora in Italia sono stati fatti 3.171.719 tamponi. Non possiamo limitare i diritti fondamentali se non in presenza di una emergenza grave e inattuale: "protrarre misure così restringenti sarebbe incompatibile con la Costituzione".

La fase 2 sarà affrontata con responsabilità: "Con la stessa determinazione della fase 1 - ritengo possibile, anzi doveroso, compiere una scelta indirizzata verso un rapido ritorno alla normalità. Dal 15 giugno riapriranno cinema, teatri, centri estivi per l'infanzia". Il Governo ha introdotto una disciplina per realizzare l'app Immuni, in modi che consentano il rispetto della privacy e la difesa della salute. Nei prossimi giorni partirà anche la sperimentazione della nuova applicazione "Immuni", che consentirà di tracciare la diffusione del Covid-19.

Conte ha iniziato a parlare intorno alle 9,30, ma per quanto riguarda la Liguria, regione prettamente turistica, è sicuramente il passaggio relativo ai giovani e alla movida a destare più interesse. Serve un'azione efficace e costante di accompagnamento delle attività commerciali. Con il dl Rilanci abbiamo messo le basi per la ripartenza - ha aggiunto -. Vengono stanziati 25 miliardi di euro al fine di estendere anche per i prossimi mesi gli ammortizzatori sociali. Il tempo necessario ovviamente è quello imposto dagli esperti (i veri decisori) e che ci vede in forte ritardo rispetto agli altri Paesi Ue sul fronte della ripresa economica.

"Fate le vacanze in Italia" Conte ha colto l'occasione per invitare i cittadini a "fare le vacanze in Italia".

Conte parla anche delle misure per il turismo e spiega che "sarà cruciale puntare sulla mobilità interna". Mettiamo a disposizione un bonus vacanze e interveniamo con misure strutturali per sostenere il settore. "Mi riferisco al potenziamento del sistema e di tutto il personale sanitario, ma soprattutto agli investimenti nella scuola, nell'università, nella ricerca". E' una prova molto dura. Nel ricordare le misure adottate a sostegno di famiglie, lavoratori e imprese, il premier ha invitato le banche a "fare di più", con riferimento ai prestiti erogabili in 24 ore. Tra le priorità del governo c'è quella di assicurare il funzionamento dei test molecolari rapidi, un modo per appurare agevolmente se il cittadino è positivo o meno e garantire la sicurezza nei luoghi di lavoro.

Conte apre a Matteo Renzi, accogliendo apertamente le sue proposte sullo "sblocca cantieri": "Stiamo lavorando a un nuovo decreto legge sulla semplificazione burocratica, per dare all'Italia uno choc economico senza precedenti, in particolare sulle infrastrutture".

A proposito di semplificazioni, Conte annuncia un provvedimento per: "Attivare il motore delle opere pubbliche, il paese non può aspettare oltre".

Altre Notizie