Dal 25 maggio test sierologici gratuiti per 150mila cittadini - Salute & Benessere

Conte: “Non è l’ora della movida o i contagi risalgono”

Conte: "Dagli italiani grande senso di responsabilità, ma niente movida o il contagio risale"

Vediamo i punti più salienti del suo discorso. E' in questo passaggio chiave che sta tutta la vicenda coronavirus per come l'ha gestita il premier: una fase 2 che ora (e non il 4 maggio) sta partendo, con i negozi che riaprono dopo mesi di serrata generale, in cui il governo giallofucsia ancora deve far arrivare i soldi a famiglie e imprese.

Dl semplificazione e' primo tassello rinascita - "Il compito della politica tutta è quello di elaborare un ampio programma di rinascita economica e sociale".

"Fate le vacanze in Italia" Conte ha colto l'occasione per invitare i cittadini a "fare le vacanze in Italia". In merito sottolinea la necessità di ulteriori interventi nel settore turistico: "Siamo consapevoli che il settore del turismo richiede ulteriori interventi che ci riserviamo di attivare non appena sarà definito il piano di finanziamenti alla ripresa in sede europea".

Un patto con le opposizioni: l'offerta del premier Giuseppe Conte riguarda l'accelerazione della giustizia civile, penale e tributaria, la semplificazione dei sistemi decisionali, la riduzione delle tasse, e arriva attraverso un'intervista al Foglio. "Con il Decreto Rilancio il governo ha proseguito l'azione di sostegno all'economia e ha compiuto un passo in più ponendo le basi per la ripartenza economica del Paese". Sono stati acquistati 150mila test sierologici e siamo pronti ad acquistarne altri 150mila, nei prossimi giorni parte la sperimentazione dell'app Immuni per il tracciamento. Stiamo potenziando i controlli tramite i test molecolari e sierologici. Un dato che colloca il nostro Paese al primo posto per tamponi per numero di abitanti. Ma è anche vero che chiusure e restrizioni non si potevano protrarre ulteriormente: "Non possiamo permettere di protrarre le misure restrittive per un tempo indefinito, non si possono contrarre diritti se non per un tempo limitato e in presenza di una minaccia grave. Ma non possiamo fermarci in attesa di un vaccino o non saremo mai nelle condizioni di ripartire". "Dopo 3 mesi esatti possiamo affermare in coscienza di aver fatto la scelta giusta", perciò ora si prende la decisione di un "rapido ritorno verso la normalità".

Conte ricorda l'importanza dei dispositivi di igiene e poi si rivolge ai giovani ricordando l'importanza del rispetto delle distanze di sicurezza e delle mascherine.

Nel rispondere a un'anziana signora che all'uscita dal Senato lo ringraziava a nome dell'Italia, Conte ha dichiarato: "Grazie a voi italiani, ma non è finita, chiariamolo, non è il tempo dei party e della movida, altrimenti la curva risale".

Altre Notizie