Arrivano i Btp Italia a 5 anni per l'emergenza Coronavirus

Roberto Gualtieri

Roberto Gualtieri

"Ciò in ragione della speciale destinazione di questa sedicesima emissione del BTP Italia che sarà interamente destinata a finanziare i recenti provvedimenti del Governo per fronteggiare l'emergenza Covid-19, incluso il DL Rilancio approvato dal Consiglio dei ministri mercoledì scorso, e sostenere la sanità, la tutela dell'occupazione e gli interventi per le imprese".

La prima fase del periodo di collocamento, dedicata a risparmiatori individuali ed affini, si svolgerà dal prossimo lunedì 18 maggio fino a mercoledì 20 maggio 2020, senza possibilità di chiusura anticipata.

Ecco una guida all'acquisto del Btp Italia, con le risposte del Ministero del Tesoro. Il tasso reale annuo definitivo sarà infine comunicato nella mattinata del 21 maggio.

Già ribattezzato Nuovo BTP Italia 2020, il titolo servirà dunque a raccogliere fondi sul mercato degli investitori (e non solo) così da trovare le coperture necessarie.

Seduta da protagonista per il nuovo Btp Italia, il titolo di Stato tricolore legato all'inflazione del nostro Paese e i cui proventi saranno dedicati a finanziare la lotta agli effetti economici della pandemia da Coronavirus.

L'emissione avrà luogo sul MOT (il Mercato Telematico delle Obbligazioni e Titoli di Stato di Borsa Italiana) attraverso Banca IMI S.p.A, BNP Paribas, Monte dei Paschi di Siena Capital Services Banca per le Imprese S.p.A. e UniCredit S.p.A dal 18 al 21 maggio 2020.

L'emissione prevede alcune novità rispetto ai precedenti collocamenti: la scadenza pari a 5 anni, il premio fedeltà raddoppiato all'8 per mille per coloro che acquistano il titolo all'emissione e lo detengono fino alla scadenza del 2025.

Detto ciò l'emissione si presenta a condizioni alquanto favorevoli, come sottolineano gli esperti che si aspettavano una cedola minima più contenuta nel'intorno dell'1%. I Btp Italia sono i primi titoli di Stato indicizzati all'inflazione italiana, con cedole semestrali e durata pari a 4 5, 6 e 8 anni, pensati soprattutto per le esigenze dei risparmiatori e degli investitori retail. A differenze che nel collocamento dedicato agli investitori istituzionali, previsto per la giornata del 21 maggio, ai piccoli risparmiatori non sarà applicato alcun tetto massimo, soddisfacendo interamente gli ordini che perverranno presso gli intermediari. La commissione sul rendimento sarà del 12,5%. In questo modo l'acquisto all'emissione, oltre che in banca, può essere fatto anche tramite qualsiasi home banking abilitato alle funzioni di trading.

Altre Notizie