Ubisoft denuncia Apple e Google per un presunto plagio di Rainbow Six: Siege 23

Ubisoft contro Apple e Google per il clone del gioco Tom Clancy's Rainbow Six

Ubisoft fa causa a Google ed Apple per un clone di Rainbow Six Siege

Apple e Google sono state citate in giudizio da Ubisoft Entertainment SA - un'azienda francese sviluppatrice e editrice di videogiochi, con sede centrale a Montreuil - per la presenza sui rispettivi store di un presunto clone di "Tom Clancy's Rainbow Six" prodotto da una società sussidiaria di Alibaba.

Area F2 è stato creato da Ejoy.com, azienda di proprietà della multinazionale cinese Alibaba. Ubisoft afferma che il gioco "Area F2" è quasi una fotocopia di un suo gioco denominato "Rainbow Six: Siege", elemento "incontestabilmente" impercepibile dagli osservatori. Tale affermazione, a detta di Ubisoft, non può essere contestata in alcun modo. Rainbow Six: Siege (R6S) conta 55 milioni di giocatori registrati nel mondo ed è giocato da oltre 3 milioni di persone ogni giorno. Si tratta inoltre di un gioco al centro della scena competitiva degli eSport, deve giocatori professionisti su sfidano per accaparrarsi ricchi montepremi.

Il titolo, sostiene Ubisoft, sarebbe una "copia carbone" di Rainbow Six Siege, copiandone ogni aspetto: la scelta degli operatori, la schermata dei punteggi e persino i vari menu.

L'FPS tattico di Ejoy.com sta scalando velocemente le classifiche dei giochi più scaricati su App Store e sul negozio di Google Play: l'iniziativa legale intrapresa da Ubisoft punta così a bloccarne la diffusione sugli store digitali più importanti per sistemi mobile iOS e Android, proprio in ragione del plagio che, a loro giudizio, sarebbe stato compiuto nei confronti di R6S.

Non ci sono ancora commenti ufficiali da parte di Apple e Google, che in questo caso si pongono nella vicenda come distributori del gioco.

Altre Notizie