Vaccino "Ino-4800" anti Covid-19 verrà testato su 40 volontari

Coronavirus 30 studi sul vaccino nel mondo. Quale ricerca è più vicina alla meta

I nuovi blocchi non dovrebbero essere completamente eliminati fino a quando non viene trovato il vaccino contro il coronavirus, avverte un nuovo studio

Coronavirus, al via la sperimentazione del vaccino sull'uomoUna macchina che non smette di lavorare. E' quella della scienza e della ricerca.

Tutto questo è stato possibile grazie a chi ha finanziato la ricerca.

Il composto, si legge sul Corriere dell'Umbria, ha avuto il via libera dalla Food and Drug Administration, l'ente governativo statunitense che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici. Nelle prossime settimane verrà testato su 40 volontari che si sono messi a disposizione per la sperimentazione: si tratta di adulti sani, provenienti dalle città di Filadelfia e Kansas City.

Ogni volontario riceverà due dosi di vaccino a distanza di quattro settimane. Inovio prevede una rapida iscrizione allo studio e risultati sulla sicurezza entro la fine dell'estate. Studi effettuati sul vaccino Bcg, sul quale è basato il nuovo candidato vaccino e che da oltre cento anni costituisce il vaccino base contro la tubercolosi, hanno dimostrato che gli animali di laboratorio vaccinati con il Bcg non soltanto sono protetti contro la tubercolosi, ma sviluppano anche maggiore resistenza contro numerose infezioni virali, comprese quelle del tratto respiratorio. Inovio ha dichiarato che ora sta aumentando le sue capacità di produzione e punta a rendere disponibili 1 milione di dosi entro la fine del 2020. Queste dosi potrebbero essere utilizzate in ulteriori studi clinici o in caso di emergenza, se necessario.

Altre Notizie