Coronavirus, rinviato il gran premio del Canada

Formula 1

Coronavirus: rinviata a data da destinarsi la gara di Formula 1 prevista in Canada

Non escludo nemmeno che il Gran Premio del Canada sia la prima gara del 2020. All'inizio della pandemia si pensava di poter ripartire poco dopo il GP di Melbourne ma purtroppo l'avanzata del virus ha spostato sempre in più avanti la gara di apertura. Quello di Montreal, in calendario il 14 giugno, è la nona gara della stagione che salta mentre i team hanno deciso all'unanimità di tenere ancora chiuse le sedi di produzione, anticipando la sosta che di solito si fa d'estate. Ora la palla passa al management della F1 e all'organizzazione della gara, per trovare una data entro la metà di ottobre, prima che le temperature a Montréal si facciano troppo rigide per correre. Tuttavia, nonostante la tristezza per l'opportunità mancata, gli organizzatori hanno raccontato che era decisamente la cosa più giusta da fare, seppur a malincuore. Non è una decisione presa alla leggera o facilmente. Abbiamo ascoltato le direttive emesse dagli ufficiali della pubblica salute e per effetto diretto della pandemia COVID-19 stiamo seguendo le linee guida dettate dagli esperti.

Gli organizzatori hanno però assicurato i fans che li terranno costantemente aggiornati sugli sviluppi.

Queste le parole di Francois Dumontier, Presidente e CEO del Gran Premio del Canada di Formula 1: "sono orgoglioso di vedere come queste meravigliose iniziative e questi progressi tecnici derivanti dalla Formula 1 vengano applicati in un momento di crisi".

"Abbiamo lavorato a stretto contatto con i nostri amici del Gran Premio del Canada nelle ultime settimane e li sosteniamo in questa decisione necessaria per garantire la sicurezza dei tifosi e della comunità della F1" ha detto Carey. "Daremo il benvenuto a braccia aperte sul Circuito Gilles-Villeneuve non appena sarà sicuro farlo".

Altre Notizie