Coronavirus, Gentiloni: "Servono Bond comuni UE. Fondo MES non è sufficiente"

Ue divisa. Gentiloni-Breton un fondo per la rinascita

Ue divisa. Gentiloni-Breton un fondo per la rinascita +CLICCA PER INGRANDIRE

"Mi sembra che la consapevolezza della necessità di solidarietà cresca ogni giorno, e questo va bene".

"Come ha detto Angela Merkel - spiega Gentiloni in un'intervista sul quotidiano tedesco Die Welt - questa crisi è la peggiore dalla seconda guerra mondiale". Lo sostiene il commissario Ue per l'economia Paolo Gentiloni, secondo cui "o affrontiamo questa sfida insieme o falliremo insieme".

"Dobbiamo fornire un massiccio sostegno al processo di ripresa economica". Le forze antieuropee useranno la crisi per se stesse e useranno argomenti completamente diversi in Italia e Francia rispetto a Germania o Paesi Bassi. Ecco perché é così importante trovare una risposta comune a questa crisi. A supporto il credito della Banca europea degli investimenti, che ha proposto un nuovo piano da 25 miliardi per offrire alle imprese europee liquidità per investimenti fino a 200 miliardi, e il fondo Sure per i cassintegrati.

Accanto all'enorme aiuto che sta dando in campo monetario la Bce, "abbiamo bisogno - ha sottolineato il commissario - di strumenti di bilancio comune". Non possiamo immaginare che questa sia solo una questione bilanci nazionali ('sovereign issue', ndr), è un problema per l'economia reale che con questa crisi rischia di allargare ulteriormente e pericolose divergenze fra gli Stati membri.

"Il MES può far parte di una soluzione, ma solo parte di essa". A quel tempo, alcuni paesi erano in gravi difficoltà e avevano perso l'accesso ai mercati. "Il MES senza condizioni sarebbe quindi uno strumento utile, ma solo uno dei tanti", ha concluso Gentiloni.

Martedì è previsto un incontro cruciale dell'Eurogruppo e i ministri Le Maire e Scholz si presenteranno con una posizione comune, che appoggia tutte le misure a breve termine, incluso l'utilizzo del Mes con condizionalità molto alleggerite.

Altre Notizie