Morto Albert Uderzo, il papà di Asterix e Obelix

Albert Uderzo il disegnatore di Asterix

IPA 1 di 13

Albert Uderzo, disegnatore del celebre fumetto Asterix, è morto in Francia, a Neully, a 92 anni, stroncato da un infarto nel sonno. Dimostra una grande abilità nel disegno fin dalle scuole elementari.

Molte generazioni sono cresciute con le avventure di Asterix e Obelix il primo piccoletto e astuto e il secondo un gigante pantagruelico perso del suo mondo interessato solo a mangiare e a pestare Romani, erano una coppia amatissima dai bambini. Che Uderzo, all'indomani della scomparsa di Goscinny, nel 1977, ha continuato a disegnare e portare avanti. Nella prima metà degli anni Cinquanta, dopo aver creato altri personaggi come Clopinard, un vecchio soldato con una sola gamba, e Prince Rollin, inizia a collaborare con "France-Soir" e "France-Dimanche", illustrando fatti curiosi ed episodi di cronaca.

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi. Creò il personaggio assieme a Renè Goscinny.

Goscinny e Uderzo sono noti al pubblico internazionale per aver dato vita all'universo gallico di Asterix, dotato di umorismo e ironia, oltre a un tratto dei personaggi entrato nella storia del fumetto internazionale. All'Asterix disegnato da Uderzo è stata anche dedicata una moneta commemorativa da 2 euro nel 2019. Ma al di là di questo, il nome di Uderzo sarà per sempre legato a quello di René Goscinny nella creazione di Asterix, uno dei fumetti più noti al mondo: tradotto in 110 lingue diverse, con i 38 volumi che complessivamente hanno venduto quasi 400 milioni di copie. E non ci sono link con il Coronavirus.

Altre Notizie