Barcellona: i calciatori rifiutano la decurtazione del 50% dello stipendio

Coronavirus, Messi e compagni non vogliono tagliarsi lo stipendio: verso lo scontro con i vertici del Barcellona

Da Messi e compagni no a taglio ingaggi, deciderà Barça

I giocatori del Barcellona hanno detto no, per il momento, alla riduzione salariale proposta dal club per il periodo di tempo in cui dura lo stop dell'attività dovuto alla pandemia di coronavirus. Secondo quanto riporta il quotidiano As sul suo sito, i dirigenti del Barça devono ora decidere se applicare a tutti i tesserati la decurtazione del 70% degli stipendi, ma in forma unilaterale.

L'Erte, il meccanismo adottato in Spagna che permette di sospendere i contratti di lavoro e ridurre le giornate lavorative, taglierebbe il 70% dello stipendio a tutti le squadre professioniste. Oggi è previsto un CdA per valutare se andare allo scontro o cercare altre mediazioni.

Altre Notizie