Tamponato dall'auto di Zidane, gli chiede un selfie. E il risarcimento

Il selfie

Il selfie

Subire un tamponamento in mezzo al traffico, imprecare contro l'automobilista distratto e, una volta scesi dalla macchina, accorgersi che è Zinedine Zidane. Ignacio Fernández racconta altri particolari della vicenda: "Quando ho visto che era Zidane mi sono tranquillizzato, almeno sapevo che sicuramente mi avrebbero pagato tutti i danni".

Un sabato mattina come tanti, Valdeorrés Ignacio Fernández è in macchina in zona Valdebebas, a due passi dal Ciudad Deportiva del Real Madrid. "Mi sarebbe piaciuto incontrarti in un'altra circostanza - ha detto l'uomo a Zidane - ma anche così non è male". "Lui è stato gentilissimo, si è tolto il cappello e ci siamo fatti una foto". A fine giornata, il tutto si è concluso positivamente: "A fine giornata mi è arrivata la chiamata del suo rappresentante e mi ha detto che era molto grato. E' stato anche contento che non gli abbia chiesto autografi, maglie e biglietti, ma gli ho risposto che il calcio non mi interessa molto".

Altre Notizie