Trump, andrò in Cina presto

Greggio in calo su dubbi che intesa commercio aumenti domanda

Una raffineria del colosso francese Total a Donges

"Andrò in Cina in un futuro non lontano".

"La Fase 1 è un importante passo in avanti verso scambi commerciali corretti con la Cina", ha detto Trump in apertura della cerimonia, definendola "un'occasione straordinaria". Il tycoon ha anche ringraziato il presidente cinese Xi Jinping dicendo di voler andare presto in Cina e ricordando di averlo conosciuto "quando ancora non era presidente". "Molti", ha aggiunto, "pensavano che non sarebbe mai accaduto".

La Cina aumenterà significativamente le importazioni di prodotti agricoli dagli Usa, come carne di maiale, pollame, fagioli di soia, grano, mais e riso, uno dei punti a cui teneva maggiormente il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump. Secondo Trump, a quel punto potrebbe non esserci bisogno di una Fase 3 dell'accordo. Il presidente americano ha monopolizzato il palco durante la cerimonia per la firma, parlando per oltre 40 minuti dalla East Room. Sulla base dell'accordo, Pechino si impegna ad acquistare prodotti Usa per un valore di 200 miliardi di dollari nei prossimi due anni, tra i quali decine di miliardi di prodotti commerciali.

Altre Notizie