Medicina: morto il nutrizionista Pietro Migliaccio

Da sinistra Adriana Volpe il nutrizionista Pietro Migliaccio lo chef Renato Bernardi durante la trasmissione di Rai2' I Fatti Vostri nel 2015

Medicina: morto il nutrizionista Pietro Migliaccio

È morto a 86 anni a Roma Pietro Antonio Migliaccio, docente in Scienza dell'alimentazione e specialista in Gastroenterologia, presidente emerito della Società italiana di Scienza dell'Alimentazione, e volto noto della televisione. Ad annunciare il decesso è stata Barbara Palombelli sul suo profilo Facebook.

Era tra i massimi esperti in Italia di nutrizione e sostenitore della dieta Mediterranea, contro gli eccessi delle diete estreme. Per la sua notorieta' era stato anche imitato da Fiorello, provocando il divertimento dello stesso scienziato. Nato a Catanzaro nel 1934 per oltre 25 anni è stato ricercatore dell'Istituto nazionale della Nutrizione.

Pietro Migliaccio è stato autore di molte pubblicazioni sul tema alimentazione e nutrizione, oltre ad aver ricoperto per oltre 25 anni il ruolo di ricercatore dell'Istituto Nazionale della Nutrizione. Libero docente in scienze dell'alimentazione nonché specialista in gastroenterologia e auxologia, da tempo svolgeva nella Capitale la professione di nutrizionista e dietologo clinico.

Autore di numerose pubblicazioni scientifiche in ambito biochimico e nutrizionale, ha collaborato attivamente con la stampa e con numerose testate televisive per la divulgazione di temi riguardanti gli alimenti, la nutrizione e la salute.

A causare la morte, come confermato dalla famiglia, un'improvvisa rottura dell'aorta. Il professore avrebbe avuto un malore improvviso ed è stato quindi ricoverato in un ospedale romano, dove è poi deceduto. "Poi in ambulanza d'urgenza al Policlinico Umberto I".

Altre Notizie