Tragedia a Livorno, l’ex pro’ Passuello muore nel suo negozio

Walter Passuello, 68 anni, storico negoziante ed ex professionista di ciclismo, è morto in seguito a un malore, accasciandosi a terra mentre stava sistemando una bicicletta. Il dottore ha provato per quasi un'ora a salvare la vita dell'ex ciclista, ma senza esito. Ecco perché i carabinieri su disposizione del magistrato di turno hanno chiamato il medico legale per verificare i motivi del decesso.

Passuello era approdato al professionismo nel 1976 con la maglia della Società Ciclistica Cuneo per passare poi alla Zonca, alla Gis, alla Sammontana, alla Vivì, ancora alla Gis prima di chiudere la carriera nel 1986 con la maglia della Atala. Non aveva mai vinto una gara, l'unico successo a squadre nella cronostaffetta in Abruzzo (tra i compagni anche Moser) nel 1984. Aveva poi aperto un negozio di bici insieme alla moglie. Il figlio Walter, Domenico, dopo essere stato professionista si è dedicato al triathlon. Conosciutissimo in città, appena si è saputa la notizia, davanti al suo negozio si sono radunati molti amici e appassionati delle due ruote, sconvolti per l'accaduto.

Altre Notizie