Milan, Piatek: "La crisi? Ho sbagliato la preparazione. Su Pioli e Gattuso…"

Intervistato da Sky Sport, Krzysztof Piatek ha parlato anche dei due allenatori che finora hanno caratterizzato la sua esperienza con la maglia del Milan: "Gattuso?". La crisi da gol ha un motivo preciso, comunicato dallo stesso Piatek. "Io però penso sempre positivo, lavoro duro e ho tutto per fare bene ma adesso mi sento meglio e ho sensazioni positive".

Sul perché: "Il calcio è così".

L'attaccante polacco non sembra pensare al possibile arrivo di Ibrahimovic o di un altro nuovo centravanti: "Forse ho sbagliato delle cose durante la preparazione estiva". Mi sentivo pesante e senza energie. Gioco bene con la squadra, lotto e recupero molti palloni.

Dopo quasi tre mesi di campionato e quindici partite giocate, si è finalmente rivisto il vero Krzystof Piatek. Quando sono in forma posso segnare anche 6-7 gol in poche partite: "penso solo a questo, posso ancora arrivare alle reti dell'anno scorso". Sull'importanza di Pioli nella sua rinascita: "Lui trasmette positività alla squadra e per questo riusciamo a giocare meglio". Il polacco, in questo inizio di stagione, è stato il sincero specchio della stagione rossonera: spento, demotivato e fuori forma, l'infallibile pistolero della scorsa stagione sembrava essersi trasformato in uno sfortunato e maldestro cowboy da area di rigore. Vogliamo dimostrare contro il Sassuolo quanto di buono fatto contro il Bologna.

Sul mercato - "Sono l'attaccante del Milan. Questa sarebbe la cosa più importante". "Penso solo a dare il 100%, non penso al mercato, ma solo ai 3 punti contro il Sassuolo".

Altre Notizie