Formula 1 2020: le mescole Pirelli per Australia, Bahrain, Vietnam e Cina

F1 | Pirelli squadre contrarie alle mescole con specifica 2020 confermate le gomme dell’ultima stagione

F1 | Gomme: le scuderie dicono no alla specifica 2020, mentre continua lo sviluppo in vista del 2021

Nel frattempo continua lo sviluppo delle coperture con cerchio da 18" da introdurre nel 2021: "nei giorni scorsi Russell su Mercedes ha concluso il ciclo annuale di test dedicati alle gomme che verranno impiegate tra due stagioni.

Secondo la Pirelli, la decisione è motivata con il fatto che modificare la struttura delle gomme avrebbe richiesto notevoli modifiche ai progetti aerodinamici delle vetture per il 2020, ormai ampiamente avviate. I promoters di Rosgonki sono fiduciosi sulla fattibilità del GP collocato nel calendario 2020 della Formula 1 per il 27 settembre 2020.

Un risultato dall'esito pesantissimo per Pirelli, che molto aveva lavorato nell'arco della stagione assieme alle squadre per fornire un prodotto che soddisfacesse le richieste di piloti e team. Le scuderie hanno dato dunque forma concreta alle perplessità emerse durante le sessioni di test dedicate, con i piloti critici riguardo alla costruzione delle gomme in specifica 2020, le quali non costituirebbero un miglioramento rispetto alle attuali. Il voto per mantenere la specifica 2019 è stato unanime da parte di tutti i team di Formula 1.

Per la prossima stagione di Formula 1 2020, Pirelli ha nominato le seguenti mescole per I Gran Premi d'Australia (Melbourne, 13-15 marzo), Bahrain (Sakhir, 20-22 marzo), Vietnam (Hanoi, 3-5 aprile) e Cina (Shanghai, 17-19 aprile).

"La FIA desidera ringraziare Pirelli e tutti i team per il loro lavoro e la collaborazione per migliorare le gomme per la stagione 2020 e oltre. In ogni caso, i dati raccolti saranno preziosi per gli sviluppi futuri".

Questa decisione, spiegano da Pirelli in una nota stampa, è dovuta a diversi fattori.

Tuttavia, questo non è bastato per ottenere il via libera delle squadre, che oggi hanno votato all'unanimità per confermare gli pneumatici 2019 anche nella prossima stagione, come ha annunciato stamani la FIA con il breve comunicato che segue.

Altre Notizie