Amoruso: "La Juve sa gestire le gare. Cristiano Ronaldo si trascina"

Maurizio Sarri Juventus Sassuolo

Juventus, Sarri sorride amaro al gol di Lautaro: “Non mi portate belle notizie”

I due punti persi contro i neroverdi ha fatto sì che i media nazionali alzassero un polverone di critiche esagerato contro la Vecchia Signora che, dopo quattro mesi dall'inizio della stagione, è l'unica formazione imbattuta in Europa. "Nel secondo la squadra ha reagito e ha anche creato i presupposti per vincerla". Nel primo tempo c'era la sensazione ci fossero poche energie mentali. Assedio finale dei bianconeri che però si schiantano contro un super Turati che para tutto. Quando la reazione è stata veemente non è stato un problema.

"Sbagliavamo i movimenti coi centrocampisti, ci hanno preso 4-5 volte troppo aperti in relazione alla situazione. Si fa un passaggio errato, si fa rimbalzare il pallone su un avversario". Cristiano Ronaldo? Da un po' di tempo si trascina, non è più lui fisicamente, al momento. Si dice che il Sarrismo entrerà in vigore proprio quando ci sarà da fare sul serio e a questo punto non ci resta che aspettare senza fare drammi per essere secondi in campionato ad un punto dalla vetta e con 24 partite ancora da giocare. La speranza è che sia solo un momento di appannamento e che in primavera CR7 torni il campione che è sempre stato, contestualmente ad una crescita della squadra. Il bel gioco non arriva e su questo non ci piove, ma non va dimenticato che nel corso della sua storia la Juventus è passata agli annali grazie ai record, ai traguardi raggiunti mediante i risultati.

Altre Notizie