Barella: "Quello di oggi è il gol più bello della mia carriera"

Inter-Verona 2-1: vittoria in rimonta con Vecino e Barella

PAGELLE - Inter-Verona 2-1: voti, tabellino e ammonizioni

In occasione dell'anticipo pomeridiano della dodicesima giornata di Serie A i nerazzurri hanno ospitato il Verona tra le mura dello stadio San Siro, alla ricerca di tre punti fondamentali per sorpassare ancora la Juventus, impegnata domani nella complicata sfida contro il Milan.

L'Inter torna al primo posto.

La partita, già complicata per l'Inter perchè il Verona si è difeso molto bene e con ordine, era diventata tutta in salita dopo il rigore realizzato da Verre al 19'. I nerazzurri hanno due chance in avvio con Biraghi e Lautaro, poi al 18′ arriva la doccia fredda: in contropiede Zaccagni si inserisce nell'area nerazzurra e viene toccato da Handanovic, rigore. La squadra di Conte accusa il colpo ed è incapace di reagire fino al duplice fischio di Valeri, poi si trasforma. "Nella ripresa ci voleva un po' più di qualità nei passaggi e negli uno contro uno di fronte a un'avversaria del genere, unitamente a qualche accorgimento come, per esempio, andare a prendere Bastoni in scalata, ma era difficile". "Dispiace per il risultato ma sappiamo di aver dato tutto, questo è quello che conta". Super gol dell'ex centrocampista del Cagliari, che lascia partire un fendente dal limite dell'area beffando il portiere scaligero. L'Inter controlla anche se ha un brivido nel finale di partita, quando Stepinski innescato da Lazovic tira alto di sinistro.

Altre Notizie