Volkswagen ID Space Vizzion Concept: verrà svelata a Los Angeles [TEASER]

Volkswagen Golf Business 1.6 TDI 5p. Comfortline del 2014 usata a Lucca

Volkswagen ID. Space Vizzion, debutto a Los Angeles

UN NUOVO SEGMENTO Dopo la presentazione della ID.3 di qualche settimana fa, Volkswagen si prepara ad ampliare la sua famiglia di vetture elettriche ID.

Volkswagen svelerà al Salone di Los Angeles 2019 una nuova concept elettrica, la ID. Alla vigilia del Los Angeles Auto Show, la sera del 19 novembre farà il suo debutto mondiale la Volkswagen ID.

Si tratta di un'auto dalle dimensioni ampie, un wagon a cinque porte che viene inserito da Volkswagen nella categoria dei crossover. La ID Space Vizzion si presenta come un mix tra la spaziosità di un SUV e la sportività di una GT, appunto per realizzare questa nuova shooting brake a zero emissioni. Space Vizzion segue il DNA della famiglia ID., pur con un suo carattere indipendente e progressista. L'autonomia è di 590 km.

Volkswagen non ha fatto menzione d'altro, ma sicuramente è nota anche la piattaforma su cui è sviluppata la concept, l'architettura MEB del gruppo, creata specificatamente per le vetture elettriche. Grazie all'efficienza del sistema di trazione e alle linee filanti, la ID. Il design della sezione frontale e del tetto è particolarmente definito, con aperture per il flusso d'aria che ottimizzano l'aerodinamica. Se tanto ci dà tanto, quindi, è facile immaginare che anche la Space Vizzion1 monterà gli stessi due motori elettrici, capaci di generare una spinta di 225 kW (305 CV) e in grado di spingere la macchina fino a 180 km/h. Entrando all'interno dell'abitacolo, questo nuovo modello si mostra piuttosto minimalista con un cockpit completamente digitalizzato, con un grande display ed il tablet nella consolle. I rivestimenti interni sono realizzati a partire da materie prime sostenibili, come la nuova AppleSkin, una pelle artificiale composta in parte dai residui della produzione del succo di mela. Space Vizzion1 dovrebbe entrare in produzione alla fine del 2021, con varianti diverse per il mercato nordamericano, quello europeo e cinese.

Altre Notizie