Bolivia: Morales, fuoco in case 2 governatori e mia sorella

Bolivia il presidente Morales denuncia che i'brogli sono solo un pretesto per il golpe della destra

Bolivia: l'ammutinamento della Polizia contro il presidente Morales

"L'ammutinamento - scrive Repubblica - è cominciato venerdì pomeriggio nell'Unità tattica di operazioni di polizia (Utop) di Cochabamba e si è esteso nelle ore successive a settori di agenti di altri cinque dipartimenti". Il partito al potere ha risposto invitando i sostenitori a occupare le strade di La Paz per difendere la rielezione di Morales.

Il ministro dell'Economia della Bolivia, Luis Arce, ha offerto un bilancio delle perdite economiche generate nel paese dai disturbi promossi dal gruppo dell'opposizione Comitè Civico, dall'occupazione degli uffici nazionali delle imposte e dal blocco alla frontiera, impedendo d'incassare le entrate doganali. Sempre l'Osa giudica statisticamente poco probabile che Evo Morales abbia ottenuto il margine di vantaggio del 10% necessario ad essere eletto invitando, come detto, la Bolivia a dotarsi di nuove autorità elettorali prima dello svolgimento di nuove elezioni. Morales non si fida e ha deciso di schierare l'esercito.

Il ministro boliviano della Difesa, Javier Zavaleta, ha avvertito che questa logica violenta va contro gli interessi del paese e ha chiesto l'immediata fine di questo tipo di convocazioni, perchè possono trasformarsi in una spirale di violenza. Morales ha inoltre denunciato delle fiamme nelle case di due governatori e di sua sorella, definendo tutto ciò "un piano di golpe fascista". Via Twitter, aveva condannato l'attacco "codardo e selvaggio", "nello stile delle dittature militari". "Dopo aver minacciato ed intimorito i giornalisti - ha concluso - li hanno obbligati ad abbandonare le loro fonti di lavoro". La sorella della vittima ha dichiarato che "il partito (del candidato oppositore Carlos) Mesa e (del presidente del "Comité pro Santa Cruz" Luis Fernando) Camacho lo avevano assoldato". Il suo obiettivo, ha spiegato, è di disinnescare una crisi che, ha sostenuto, "si configura come un tentativo di colpo di Stato".

La violenza ha subito un'escalation nelle ultime ore quando le squadre d'assalto al soldo dell'opposizione hanno attaccato i media, le comunità che sostengono il presidente Morales, le proprietà private e i parenti del presidente.

Altre Notizie