Sicurezza, il Ministro dell'Interno Lamorgese a Napoli

Migranti, Lamorgese:

"Modifiche al decreto sicurezza entro i primi mesi del 2020"

Lo detto il ministro dell'Interno, Luciana Lamorgese, nel corso di una conferenza stampa tenuta in prefettura a Napoli al termine del comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica annunciando per il 2020 di ulteriori 400 unità delle forze dell'ordine "Conosco le potenzialità di Napoli. Sento mia questa città Ho trovato clima collaborazione tra tutte le istituzioni", ha aggiunto il ministro sollecitando anche un impegno da parte della società civile. "Sono state anche avviate le attività per la realizzazione di altre strutture per un totale di 160 posti", ha detto Lamorgese.

La ministra in audizione al Comitato Schengen si è espressa sulla necessità di superare il Regolamento di Dublino e sul ruolo del governo italiano nel superare lo stallo. L'aspetto volontario è quello che riguarda la rotazione dei porti. "Non le abbiamo indicate ora perché non sappiamo quanti Stati parteciperanno".

In diminuzione dall'inizio dell'anno a oggi sono invece i migranti sbarcati: 9.944, riferisce la ministra, un decremento del 55,2%, rispetto allo stesso periodo del 2018.

Sono in calo le richieste d'asilo ed è crollata, dopo il decreto sicurezza, la percentuale dei permessi di soggiorno per protezione umanitaria, arrivata al minimo storico dell'1 per cento. "Gli sbarchi fantasma o autonomi, vale a dire di migranti intercettati in mare o rintracciati a terra, dall'inizio dell'anno al 4 novembre risultano pari a 7.510, rispetto ai 6mila dell'intero 2018, con una tendenza in aumento già registrata dal mese di aprile 2018 e proseguita, in particolar modo nel mese di settembre (1.924) e ottobre (1.398)", ha affermato. "La protezione umanitaria è stata concessa all'1% delle posizioni esaminate". "I dinieghi sono stati pari al 66% delle domande", ha concluso Lamorgese. "Tra poco si dovrà riunire il tavolo Italia-Libia e studieremo le soluzioni necessarie", ha aggiunto la ministra. Quanto ai luoghi di partenza dei migranti, i dati del Viminale aggiornati al 31 ottobre dicono che 2.826 persone sono arrivate dalla Libia 3.491 dalla Tunisia, 872 dall'Algeria e 2.431 dalla Turchia e dalla Grecia "con sbarchi diffusi su coste siciliane calabresi e sarde". Io penso che il confronto sia sempre utile e poi volevo capire se rispettano il codice Minniti e se è necessario introdurre nuovi elementi: "nel caso provvederò poi io a fare integrazioni al codice".

Altre Notizie