A Napoli la kermesse grillina Italia cinque stelle con l’impronta di Conte

Italia 5 Stelle a Napoli: la festa dei grillini che non restituiscono e non danno soldi a Rousseau

M5S, DI MAIO "NESSUNA SCISSIONE, CI SARÀ UNA GESTIONE PIÙ COLLEGIALE"

E Renzi? "Con Renzi ci siamo sentiti nelle occasioni cruciali, come quando mi ha chiamato prima della scissione, poi per il resto lavoro benissimo con i capi delegazione di Italia viva, come il ministro Bellanova". Casaleggio, che questa mattina ha aperto "Italia 5 Stelle" nella Mostra d'Oltremare di Napoli, ha aggiunto: "Mi occupo di Rousseau e in questo stiamo portando avanti tanti progetti, legati alla cittadinanza digitale, alla possibilità dei cittadini di partecipare attivamente alla vita pubblica". E il M5S si darà un'organizzazione, si passa a un modello in cui ci saranno 80-90 persone che gestiranno il Movimento in tutta Italia. "Abbiamo bisogno di organizzazione e di responsabilita'". 782 c.c., ferma la non configurabilità di un obbligo a donare: "Per queste ragioni giusta era la valutazione compiuta dalla Commissione provinciale di Verbania e deve, perciò, essere respinto l'appello incidentale dell'Ufficio, giacché non vi dubbio che nella lettera e nello spirito delle modifiche introdotte dal legislatore - siano condivisibili o meno le scelte politiche sottese - si è inteso equiparare i versamenti ai partiti o movimenti politici contraddistinti da spirito di liberalità ovvero in ossequio ad una donazione rispondente alle norme statutarie (ma non ovviamente connessi sinallagmaticamente ad una prestazione) alle erogazioni liberali dell'art".

"Non sono all'ordine de giorno altri patti regionali e tantomeno patti nazionali". "A me più che i patti interessano i fatti". Che gli hanno tributato una standing ovation. Poi il premier ha parlato ai militanti che, sin dal discorso di Di Maio, hanno riempito l'arena. "Dicevano che eravate l'anti-politica, invece voi siete la buona politica, voi onorate le istituzioni con trasparenza e correttezza". Dopo le bugie che continuano a raccontare, oggi non rappresentano più nessuno e loro ne sono consapevoli tant'è che per fare eventi come questo una volta andavo nelle piazze ora si chiudono in un ente privato con obbligo di registrazione e ingresso con varco, fatto apposta per scansare contestazioni.

Altre Notizie