Milano-Torino, Woods batte Valverde

PERCORSO e FAVORITI Milano-Torino 2019, i big attesi a Superga

Milano-Torino, Woods batte Valverde

Il corridore canadese Michael Woods (EF Education First) ha vinto la 100a edizione della Milano-Torino NamedSport, da Magenta alla Basilica di Superga di Torino (179 km).

Ma proprio all'ultimo chilometro emerge la forza di Michael Woods, che conferma le sue doti di scattista e taglia il traguardo a braccia alzate, lasciandosi dietro per una manciata di metri Alejandro Valverde (Movistar). Oggi sono stato fortunato, avevo una squadra molto forte. Nel finale ha attaccato più volte, rischiando di andare fuori giri, ma alla fine la tattica aggressiva ha pagato: "Ho seguito il mio istinto, attaccare è stata una grande scommessa ma questa è una salita che premia chi continua ad attaccare". Ho aspettato quello che credevo sarebbe stato il momento giusto per attaccare: mi sarebbe piaciuto vincere. "Se analizziamo la settimana di gare con un quinto posto, un secondo posto, la sfortuna di ieri e il secondo posto di oggi, credo di poter dire di essere pronto per Il Lombardia". Sapevamo che Michael Woods sarebbe stato uno dei corridori da battere.

A questo punto non può più nascondersi in vista del Lombardia di sabato: "Certo, ora devo essere tra i favoriti, ma penso ancora che Primoz Roglic sia il favorito, è andato fortissimo all'Emilia e alla Tre Valli Varesine". Oggi abbiamo affrontato un percorso abbastanza pianeggiante prima della salita finale mentre sabato ne affronteremo uno più difficile già dall'inizio.

Altre Notizie