Germania, stop vendita armi alla Turchia - Ultima Ora

Attacco-della-Turchia-ai-curdi-in-Siria1-1

Germania, stop vendita armi alla Turchia - Ultima Ora

Migliaia i curdi in fuga dai territori bersagliati dagli attacchi dell'esercito turco e dai bombardamenti. Nel 2018, la Germania ha venduto alla Turchia armi per un totale di 240 milioni di euro.

La decisione tedesca è stata annunciata dal ministro degli Esteri Heiko Maas tramite la Bild am Sonntag. Il provvedimento - ha dichiarato - intende colpire l'operazione militare avviata da Ankara nel nord est della Siria.

La Germania ferma le forniture di armi alla Turchia, come sanzione punitiva per l'attacco lanciato sulla Siria curda. In un comunicato diffuso dalla stessa organizzazione di soccorso medico della regione autonoma nord-orientale siriana, si fa l'elenco delle 60 persone uccise tra il 9 e l'11 ottobre nelle regioni a ridosso della frontiera turca.

"Sullo sfondo della recente offensiva militare turca nel nordest della Siria, il governo federale ha deciso di annullare ogni permesso di importazioni di armamenti che potrebbero essere utilizzati dalla Turchia in Siria", ha spiegato Maas. Uno stop all'export di armamenti non era stato ancora imposto, viene aggiunto. Il nostro paese è ancora fermo ai se e ai ma. Nel 2018 la Germania ha venduto alla Turchia armi per un totale di 240 milioni di euro, meno di quante ne abbia vendute l'Italia. Alla fine della riunione d'urgenza convocata al Cairo, la Lega Araba ha chiesto alla Turchia di fermare l'aggressione.

"I Paesi Bassi hanno deciso di sospendere tutte le licenze sull'equipaggiamento militare diretto verso la Turchia".

Altre Notizie