28 organizzazioni cinesi nella lista nera Usa per la repressione degli uiguri

28 organizzazioni cinesi nella lista nera Usa per la repressione degli uiguri

Usa mettono in blacklist 28 entità Cina per abusi su uiguri

Secondo Trump, l'accordo, "creerà innumerevoli posti di lavoro, espanderà gli investimenti e il commercio, ridurrà molto sostanzialmente il nostro deficit commerciale, promuoverà l'equità e la reciprocità, e sbloccherà vaste opportunità di crescita". Lo ha annunciato il segretario di Stato americano Mike Pompeo.

Il governo degli Stati Uniti indica che otto di queste organizzazioni sono entita' commerciali, le altre sono gruppi governativi, incluso l'Ufficio di pubblica sicurezza nello Xinjiang, nella Cina nord-occidentale, dove secondo le organizzazioni per i diritti umani sono rinchiusi in veri e propri campi di detenzione fino a un milione di musulmani, principalmente di etnia uigura. La decisione di Washington ha fatto tornare l'incertezza sui negoziati con Pechino sui dazi, con le borse asiatiche che stamattina hanno aperto in ribasso.

Trump si è lamentato a lungo del grande deficit commerciale dell'America con il Giappone, che è arrivato a 58 miliardi di dollari l'anno scorso. Gli Stati Uniti e il Giappone hanno raggiunto il 25 settembre un accordo commerciale parziale, che prevede impegni sul commercio digitale dal valore di 40 miliardi di dollari.

Geng Shuang ha sottolineato che gli affari del Xinjiang sono interamente affari interni alla Cina e nessun Paese ha il diritto di interferirvi.

Altre Notizie