Pensione a 64 anni: un’opportunità per pochi lavoratori, i sindacati chiedono novità

Pensione donne 2020 requisiti vecchiaia anzianità anticipata novit

Pensione a 64 anni: un’opportunità per pochi lavoratori, i sindacati chiedono novità

In particolare, per le lavoratrici che negli ultimi anni hanno avuto stipendi più elevati, potrebbe risultare particolarmente penalizzante l'opzione donna. Attraverso la nuova Quota 92 si potrebbero invece aprire le porte della pensione a partire dai 62 anni di età ma con soli 30 anni di contributi, pertanto lo "sconto" sul requisito contributivo corrisponderebbe a ben 8 anni.

Ancora molta la confusione dei lavoratori sulla finestra di attesa per la pensione anticipata che prevede di attendere 3 mesi per la decorrenza della pensione.

Nel frattempo, nonostante il Nadef contenga misure di conferma di alcune novità pensioni, dalla quota 100 che resterà così com'è fino alla sua naturale scadenza, alla proroga opzione donna 2020, in questa settimana le recenti dichiarazioni Luigi Marattin e Tommaso Nannicini del Pd sono tornate a rilanciare su ulteriori novità pensioni su cui si dovrebbe riflettere per la prossima Legge di Bilancio 2020.

Che cos'è l'Opzione donna e come funziona?

Il DL 4/2019 ha previsto due misure per la pensione anticipata ordinaria: da una parte il blocco dell'aumento dell'età pensionabile, lasciando di fatto inalterati i requisiti di accesso con 42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini e 41 anni e 10 mesi di contributi per le donne.

Anche per l'Ape volontario, l'anticipo pensionistico che può essere ottenuto grazie a un prestito bancario, i requisiti non dovrebbero cambiare, e la possibilità di richiedere il beneficio dovrebbe restare in piedi sino al 31 dicembre 2020. Sia che smette di lavorare in tale data, sia che continui per i 3 mesi di finestra, la decorrenza della pensione le spetta a partire dal 1 ottobre 2020 (non capisco perchè le sia stato indicato il 1 novembre 2020).

Una simile ipotesi sarebbe utile non solo per allargare le maglie della flessibilità previdenziale, ma anche per evitare che nel 2022 i lavoratori che vivono situazioni di disagio si trovino a confrontarsi con uno scalone di cinque anni.

Opzione donna proroga 2020: Tra le tante misure che saranno introdotte dalla Legge di Bilancio 2020, c'è anche la proroga Opzione donna 2020, il regime agevolato che consente alle donne lavoratrici di andare in pensione prima.

Requisiti opzione donna contributi: è richiesto per le donne lavoratrici del settore privato e pubblico e per le autonome 35 anni di età.

Della stessa opinione è Ivan Pedretti che ritiene che di cuneo fiscale si parla solo in relazione ai lavoratori dipendenti, quando i pensionati già oggi pagano più tasse dei lavoratori.

Opzione contributivo donne quanto si perde?

Come anticipato, la pensione anticipata ha un'opzione contributiva, riservata appunto a coloro che hanno maturato contributi esclusivamente dopo il 1° gennaio 1996.

Altre Notizie