La Tesla Model S ha battuto il record al Nürburgring?

Tesla Model S Plaid arriva a fine 2020 con 3 motori e 7 posti | La conferma di Musk

Taycan contro Model S: la sfida al Nürburgring

L'eterna sfida ormai è lanciata!

Neanche il tempo del diffondersi della notizia che ecco in questi giorni una Tesla Model S "vitaminizzata" aggirarsi lungo il tortuoso Inferno Verde a caccia del nuovo record tra le elettriche a quattro porte più veloci.

La macchina è scesa in pista e avrebbe percorso l'intero circuito siglando un bel tempo record pari a circa 7 minuti e 23 secondi: 20 secondi in meno del tempo fatto segnare dalla Porsche Taycan, con tutti i limiti di considerazioni siffatte e contemplando i punti di forza delle auto elettriche (motorizzazione su ogni ruota, ad esempio), oltre quelli di debolezza (insite nelle batterie e nel loro surriscaldamento da monitorare).

Tesla Model S Plaid arriva a fine 2020 con 3 motori e 7 posti | La conferma di Musk
Tesla, la nuova Roadster arriverà nel 2021

Secondo un fotografo locale, utilizzando la nuova model S "plaid", Tesla avrebbe già battuto in fase di test il record di Taycan al Nurburgring. Numeri possibili grazie alla presenza di ben 3 motori elettrici e di un gigantesco pacco batteria da 200 kWh.

Un fotografo indipendente, presente durante il test di Tesla Model S, è riuscito ad effettuare un cronometraggio: il tempo registrato è stato di 7 minuti e 23 secondi, 19 secondi di vantaggio quindi rispetto alla Taycan. Nei propri "cinguettii" sul popolare social network, Elon Musk aveva recentemente annunciato il prossimo arrivo una Tesla Model S potenziata, preludio ad una versione high performance che potrebbe debuttare sul mercato nei prossimi mesi: "si chiama Tesla Model S P100D+, dove il suffisso "Plus" indica un "quid" ulteriore di potenza, nello specifico individuabile in tre motori elettrici (uno in corrispondenza dell'avantreno, gli altri due che agiscono sul retrotreno) ed in grado di scattare a 100 km/h, con partenza da fermo, in 2" 4. Se il tempo dovesse essere confermato per rendere valido il record la Casa di Palo Alto non dovrà fare altro che omologare le modifiche apportare alla sua Tesla Model S "vitaminizzata" e realizzare di conseguenza una versione stradale di serie che dovrà integrare queste stesse modifiche.

Dalla prossima settimana, l'auto Model S "Plaid" dovrebbe avere la possibilità di confrontarsi sia con la pista, sia con il cronometro in modo ufficiale, ma per il momento si tratta solo di rumors e supposizioni, magari alimentate ad arte.

Altre Notizie