Governo:Di Battista a M5s, non fidatevi del Pd, è pericoloso - Politica

"Ma questa ipotesi di Governo ha ricevuto il record di sempre di voti sulla piattaforma Rousseau, ha anche il pieno sostegno di Beppe Grillo che - come ricorderete - ci ha riunito ad agosto per condividere questo percorso insieme a tante persone che sono pilastri del MoVimento e che hanno dato il loro sostegno in diverse occasioni, e ha ricevuto l'ok del 99% del gruppo parlamentare". Il primo avvertimento rivolto ai colleghi di partito riguarda direttamente i dem: "Non vi fidate del Pd derenzizzato, ripeto, Renzi ci ha lasciato dentro decine di pali".

"Sono sempre stato contrario ad un governo con il Pd - scrive ancora - non è un segreto. Ecco, io reputo il Pd il partito più ipocrita d'Europa, il M5S non si fidi...". Ed io che ho molti difetti ma non sono ipocrita vi dico che nelle ultime 48 ore è accaduto tutto ciò che temevo sarebbe accaduto.

Sul fronte dell'opposizione, ha gioco facile Mara Carfagna nell'evidenziare i primi contrasti tra i due mondi che provano ad andare d'accordo: "Ehi maggioranza, pssssst.Tra scissionepd, DiBattista che accusa l'alleato di tutti i guai del mondo, Toninelli che dice alla ministra De Micheli che avrà il suo fiato sul collo, vi fate la guerra da soli". Non ho la sfera di cristallo, semplicemente li conosco e oltretutto, forse, da fuori, si vedono le cose in modo più limpido.

Poi passa ai giornalisti che "apparecchiano interviste morbide" per "normalizzare" il Movimento. Il loro obiettivo è la "normalizzazione" del Movimento (come se aver lottato contro questo sistema fosse anormale).3. Franceschini vuole fare il Presidente della Repubblica e sta già in campagna elettorale parlamentare.

Alessandro Di Battista ha sempre disprezzato il Partito Democratico; ricorderete quante gliene ha dette in aula e davanti alle telecamere. Salvini non ha voluto togliergli le concessioni per codardia e pavidità, il PD cercherà di non farlo per contiguità.5. Dall'Europa che in "in cambio di un po' di flessibilità in più chiederanno all'Italia le ultime chiavi di casa rimaste". "Costoro sono i più sporchi, sono quelli che reputano il rispetto dell'ambiente solo uno spazio politico da occupare o che vorrebbero far pagare la lotta all'inquinamento ai poveracci e non a chi inquina davvero" E infine l'appello finale: "Fidatevi di chi soffre, di chi cerca un posto letto in ospedale, di medici e infermieri che lavorano in condizioni disperate, dei pensionati che rovistano, dei ricercatori che fuggono, di chi vuole solo una casa o la possibilità di metter su famiglia, di chi guadagna una miseria o si mette in tasca una miseria per pagare le tasse".

Da fuori, appunto, Dibba continua a urlare al suo popolo che non c'è più. Fidatevi di loro, di ciò che dicono, di quel che gridano. Quindi, conclude, assicurando di non voler "picconare" l'esecutivo: "Lo dico fin da subito. Non voglio destabilizzare nulla e nessuno, voglio solo esprimere le mie idde che sono sempre le stesse". Il sottosegretario ai Rapporti col Parlamento, Gianluca Castaldi, condivide il duro post dell'ex deputato: "Farei un post identico, cambiando solo l'ultimo passaggio: io da dentro (perché in questo momento mi trovo a combattere da dentro) farò le mie battaglie".

Altre Notizie