Maxi incendio a Pianodardine, nube nera da una fabbrica

Incendio in azienda di Avellino

Incendio ad Avellino: una nube nera copre la zona industriale

Un violento incendio è divampato alla Igs, un'azienda nel Nucleo industriale in località Pianodardine (Avellino) che produce contenitori in plastica per batterie automobilistiche.

L'allarme si è diffuso rapidamente in tutta la città. Una enorme colonna di fumo nero sta oscurando la città e si sta espandendo anche nelle zone circostanti. I vigili del fuoco sono al lavoro per limitare i danni che sarebbero ingenti, ancora da verificare invece le conseguenze per l'ambiente e la salute dei cittadini. Maria Tirone, prefetto di Avellino, ha dichiarato lo stato di emergenza.

Irpiniambiente, inoltre, ha fornito piena disponibilità e supporto ai vigili del fuoco operanti in zona, accordando, ovviamente, l'utilizzo dell'acqua nelle vasche Stir e all'uso dei cannoni per l'irrorazione delle sostanze schiumogene estinguenti, in dotazione all'impianto, in rispondenza alle norme antincendio. Tenuto sotto controllo anche un distributore di carburante vicino all'azienda. I sindaci dei comuni vicini, a titolo precauzionale, hanno intanto invitato le rispettive comunità a restare in casa e a tenere le finestre chiuse. Sul posto anche i tecnici dell'Arpac. Preoccupa l'altissima nube tossica che sovrasta l'intera area, che è stata isolata dalle forze dell'Ordine. Evacuate, a titolo precauzionale, gli stabilimenti vicini.

Sul luogo dell'incendio arriva anche il Procuratore aggiunto, Vincenzo D'Onofrio, segno evidente che bisognerà fare luce su quanto accaduto nello stabilimento in fiamme.

Altre Notizie