Ue, Cae: dov'è la cultura nella Commissione Von der Leyen?

Von der Leyen a Gentiloni Alto debito fonte di rischio

UE. Von der Leyen accetta lista commissari designati dai Paesi

Paolo Gentiloni, salvo colpi di scena dell'ultim'ora, sarà il prossimo responsabile degli Affari economici e monetari. "Lo conosco da quando sono entrata in politica in politica e ho molto imparato da lui ed è un onore succedergli".

È stata conferma la notizia diffusa nelle anticipazioni di ieri di Paolo Gentiloni agli Affari economici europei. Un modo cortese e gentile, ma fermo, per ribadire che l'autonomia del nostro commissario sarà molto limitata e che sarà sottoposto alla tutela del falco lettone, che già in passato ha attaccato più volte l'Italia per il deficit eccessivo. L'indicazione dovrà ora essere validata dal parlamento europeo, che nelle prossime settimane avvierà le audizioni di tutti i commissari nominati dalla leader tedesca.

E ancora: Didier Reynders (Belgio) alla Giustizia; Margaritis Schinas (Grecia) alla Protezione della "Way of Life" europea e Immigrazione; Nicolas Schmit (Lussemburgo) all'Occupazione; Maroš èefcovic (Slovacchia) vicepresidente alle Relazioni interistituzionali; Kadri Simson (Estonia) all'Energia; Virginijus Sinkevicius (Lituania) all'Ambiente e Oceani; Dubravka Suica (Croazia) vicepresidente alla Democrazia e Demografia; Frans Timmermans (Olanda) vicepresidente esecutivo per il "Green New Deal" e il Clima; László Trócsányi (Ungheria) al Vicinato e Allargamento; Jutta Urpilainen (Finlandia) al Partenariato internazionale; Margrethe Vestager (Danimarca) vicepresidente esecutiva all'Europa dell'età digitale e commissaria alla Concorrenza; Janusz Wojciechowski (Polonia) all'Agricoltura. Tra di essi, Valdis Dombrovskis (Lettonia), vicepresidente per le politiche economiche europee, con delega ai servizi finanziari.

Non è che la nomina dell'attuale presidente del Pd favorisce l'economia italiana, perché i commissari devono essere imparziale, ma certamente aiuta.

Ursula von der Leyen martedì ha pubblicato elenco e compiti della nuova Commissione europea, equamente divisa per genere con 13 donne e 14 uomini.

"Cercherò di onorare l'Itali - conclude Gentiloni - il governo che mi ha proposto, lavorando nell'interesse si tutti i cittadini europei". Potremo beneficiare della sua ampia esperienza in materia economica. In altri termini, per la von der Leyen, "Gualtieri sa quali sono le aspettative e credo che riusciremo a raggiungere questo equilibrio", ha aggiunto. Elogia il ministro Gualtieri: conosce bene le regole. Prima di tutto, nella Commissione Europea siamo europei e per noi è decisivo avere una combinazione ben calibrata, una distribuzione ben equilibrata di vedute e punti di vista.

Altre Notizie