Commissione Ue, Gentiloni verso gli Affari economici

VON DER LEYEN APPROVA LISTA COMMISSARI UE GENTILONI PER L'ITALIA

Ursula von der Leyen presenta la sua squadra: la DIRETTA

E gli incontri di oggi serviranno anche per cominciare a seminare, per instaurare un rapporto con Ursula von der Leyen che sia il più fruttuoso possibile.

La presidente eletta Ursula von der Leyen ha designato Paolo Gentiloni commissario agli Affari economici dell'Unione Europea. Il lettone rigorista Valdis Dombrovskis sarà votato a coordinare il lavoro di un'Economia "al servizio della gente", oltre ad essere il commissario ai Servizi finanziari. L'ex premier considera il suo ruolo "di grande rilievo in un momento cruciale per il futuro dell'economia europea".

L'olandese Frans Timmermans è stato nominato dalla presidente eletta Ursula von der Leyen quale vicepresidente esecutivo della Commissione Ue per il Patto verde con delega al Clima; la danese Margrethe Vestager è vicepresidente esecutivo per il Digitale, con delega alla Concorrenza. "Mi impegnerò innanzitutto per contribuire al rilancio della crescita e alla sua sostenibilità sociale e ambientale".

Anche il vicepresidente della Camera, Fabio Rampelli, giudica la "promozione" di Gentiloni come il frutto di una regia internazionale. L'ex cancelliere austriaco Sebastian Kurz, leader del Partito Popolare Austriaco (Ppe), ha ribadito su Twitter che l'Austria non ha intenzione di pagare i debiti dell'Italia. Una nomina che ieri Conte ha voluto salutare definendola "un presidio per il Paese, non solo per questa maggioranza ma anche per chi verrà dopo di noi", indubbiamente un guardiano dei conti economici dei diversi Paesi Ue che potrà anche dare una mano all'Italia, come avvenuto negli anni passati per altri Paesi, ad esempio la Francia, che dalla Commissione ha più volte ricevuto un trattamento se non di favore, comunque di benevolenza contabile non indifferente. E nel coro generale dell'euforia giallorossa il premier Giuseppe Conte - che oggi sarà a Bruxelles per incontrare i vertici delle istituzioni europee - esulta: "Von der Leyen riconosce all'Italia il portafoglio più forte che c'è. Voglio una commissione che sia flessibile moderna e agile". "Lo conosco da quando sono entrata in politica in politica e ho molto imparato da lui ed è un onore succedergli".

14 uomini e 13 donne, che le assicurano il primato per la parità di genere, sono i 27 componenti della nuova Commissione europea. Otto sono commissari uscenti, col veterano Johannes Hahn (Ppe) al suo terzo mandato dopo aver ricoperto l'incarico delle Politiche regionali nel Barroso 2 e dell'Allargamento nella compagine Juncker. "Paolo Gentiloni è un ex primo ministro, con una grande esperienza: sa perfettamente quali sono le questioni difficili che dovremo affrontare".

Altre Notizie