Bollette smartphone, in Italia sono tra le più economiche d’Europa

Bollette smartphone in Italia tra più economiche d’Europa

Per una volta possiamo esultare: le tariffe telefoniche mobili in Italia sono tra le più economiche d’Europa

Secondo lo studio, infatti, nonostante i recenti rincari degli operatori italiani, nel corso dell'ultimo anno le tariffe di telefonia mobile sono diminuite del 20% e oggi un cliente che cambia operatore spende, in media, 12,50 euro al mese, potendo contare su un traffico dati di circa 45 GB.

Il quadro cambia se, oltre ai costi, si analizza il traffico dati medio incluso nelle offerte e il rapporto GB/costo mensile; in questo caso gli italiani conquistano il secondo posto in classifica, battuti solo dai francesi, che, in media, possono contare su 50 GB al mese e su un rapporto GB/costo più favorevole (0,18 euro al GB) rispetto a quello italiano (0,28 euro al GB). Lanalisi è stata realizzata confrontando le tariffe di telefonia mobile di fascia media proposte nel mese di giugno 2019 da un panel di siti di comparazione. I risultati ci dicono che in Italia i contratti con le compagnie telefoniche pesano meno rispetto a quasi tutti gli altri Paesi.

La Norvegia è invece la nazione più cara: a Oslo si spendono, in media, circa 28 euro al mese (340 euro l'anno), il 126% in più rispetto a quanto spendono gli italiani.

L'analisi ha preso in considerazione un mix di piani tariffari rappresentativi per ciascun Paese, calcolando un valore medio sia in termini di costi, sia di traffico dati, focalizzandosi sulla fascia intermedia dell'offerta, escludendo quindi le proposte cosiddette "entry level", quelle indirizzate a target specifici come gli anziani o i giovani, quelle mirate a stimolare la migrazione da un operatore ad un altro e le offerte categorizzabili come top di gamma.

Anche in Germania i prezzi risultano inferiori a quelli dellItalia; i tedeschi con un piano tariffario intermedio spendono, mediamente, 11,60 euro al mese, per un totale di 140 euro lanno, vale a dire il 6,7% in meno rispetto al Bel Paese.

Tra gli Stati europei più economici dellItalia si trova anche la Francia, dove, nella fascia analizzata, in media si spendono circa 9 euro al mese, per un totale di 107 euro lanno.

Ciò che è emerso da questo confronto analisi è che sono pochi gli Stati che fanno meglio dell'Italia.

In fondo alla classifica per traffico dati c'è invece la Grecia con soli 3 GB inclusi ogni trenta giorni, così come non se la passano meglio gli utenti mobili della Norvegia con 4,3 GB, e quelli del Belgio con soli 3,7 GB per navigare in Rete.

Per agevolare il confronto, Facile.it ha dato un costo virtuale unitario al gigabyte, dividendo la bolletta mensile per il numero dei giga. fanalino di coda è sempre la Norvegia con 6,76 euro per GB. All'estremo opposto ovviamente la Francia, con 0,18 euro, che precede l'Italia che si attesta a 0,28 euro.

Altre Notizie