Lutto nel mondo dello spettacolo: è morto Alessandro Valori

Cinema: è morto il regista Alessandro Valori

Morto il regista Alessandro Valori, aveva lavorato con Valerio Mastandrea e Sandra Milo

Lo sceneggiatore si trovava nel Borgo antico di Recanati, dunque tra i luoghi della sua infanzia, e stava consumando la cena in compagnia di amici in un ristorante quando all'improvviso ha accusato il malore. Inutile il tentativo dei sanitari di rianimarlo. Dopo aver studiato sceneggiatura a San Marino, nella scuola di Tonino Guerra, e aver frequentato uno stage di regia e sceneggiatura sotto gli insegnamenti di Nikita Michalkov. E, dopo una lunga gavetta, aveva finalmente trovato il successo meritato, in particolare con i film che hanno avuto l'attore maceratese Simone Riccioni per protagonista (Come saltano i pesci e Tiro Libero).

Gli inizi sono come assistente alla regia di Lina Wertmuller nel 1984, e poi le collaborazioni con i Taviani. Gli anni Novanta sono il periodo più florido per Alessandro Valori che inizia a collaborare per la realizzazione di cortometraggi, videoclip musicali, documentari. Nel 1991 arriva la co-sceneggiatura "Le città di Giacomo Leopardi", film tv in quattro puntate per la Rai, mentre nel 2001 la regia del backstage di Marco Bellocchio "L'ora di religione" e, successivamente, l'aiuto alla regia di Sabina Guzzanti nel film "Bimba".

Del 2008 il suo secondo film "Chi nasce tondo." con Valerio Mastandrea e Sandra Milo.

Oltre ai fratelli, Federico e Alfonso, lascia la compagna e un figlio.

Il regista, originario di Macerata, ha dedicato la sua vita al cinema.

Altre Notizie