IT: Capitolo 2, i dettagli sul cameo di Stephen King nel film

Pennywise mostra un grande sorriso e i suoi denti affilati

Warner Bros

Il sito GameSpot ha riportato le dichiarazioni dello sceneggiatore Gary Dauberman (autore anche del primo capitolo) che riguardano proprio il cameo di King. Un lungometraggio piuttosto ricco - ne abbiamo parlato anche nella nostra recensione di It: Capitolo 2 - che adatta in 169 minuti più o meno metà di un libro che supera le 1000 pagine, tra nostalgia e timori molto attuali e universali.

È questo secondo me il principale difetto di IT - Capitolo due: vi è una saturazione di scene horror che si susseguono quasi ininterrottamente.

Con quasi 5 milioni di incasso nel weekend, il secondo capitolo di IT, l'horror tratto dai romanzi di Stephen King e firmato ancora da Andy Muschietti, che riunisce i personaggi del primo film a trent'anni di distanza dagli eventi, vola in vetta alla classifica dei film più visti del weekend, secondo Cinetel.

George R.R. Martin a Stephen King: "Come fai a scrivere così veloce?"

Nel ruolo di Adrian Mellon, in una breve scene iniziale, vi è l'interpretazione del regista Xavier Dolan.

Nella featurette che potete vedere qui sotto, King spiega che IT: Capitolo 2 non è da considerarsi come un sequel ma come la seconda parte di un'unica storia.

It - Capitolo 2 non delude le attese e offre uno spettacolo di livello
5 MIGLIORI FILM HORROR TRATTI DAI LIBRI DI STEPHEN KING #NERDWEEK

Il tutto non si amalgama bene: è un insieme di inquadrature, scene e frasi realizzate, scritte e recitate discretamente, che si alternano però ad altrettante che non hanno la medesima qualità. Per tutti, tranne che per uno, Stanley, che si toglie la vita.

Il film contiene almeno due rimandi espliciti alle altre opere di Stephen King, anche se il primo è per vie traverse: il poster di Ragazzi perduti, lungometraggio dove recitano Kiefer Sutherland e Corey Feldman, due degli interpreti di Stand by me - Ricordo di un'estate (uscito nel 1986, l'anno in cui è stato dato alle stampe It). Più facilmente identificabile l'omaggio a Shining, con la presenza demoniaca che urla "Here's Johnny!". Inoltre, durante la battaglia finale Eddie e Richie si imbattono in un adorabile cagnolino che in realtà è una creatura mostruosa, ed è difficile non pensare che si tratti di un affettuoso omaggio alla vera amica a quattro zampe del romanziere, che egli stesso sui social chiama "Molly, the Thing of Evil".

La sequenza in questione ha come protagonista la versione adulta di Bill (interpretata da James McAvoy).

It: Capitolo 2, il finale del film di Muschietti è migliore di quello del romanzo?

Ovviamente ad interpretare Pennywise torna Bill Skarsgård che ci mette ancora più impegno rispetto al precedente capitolo dato che in IT - Capitolo due la creatura assume ancora più forme.

Altre Notizie