Carige, dalla Bce ok alla ricapitalizzazione: il 20 settembre probabile assemblea straordinaria

Salvataggio Carige assemblea il 20 settembre. Cosa aspettarsi

Carige, convocata l'assemblea per l'aumento da 700 milioni

Dopo la firma dell'accordo quadro vincolante fra i soggetti che concorreranno al salvataggio di Banca Carige, è stata fissata la data dell'assemblea straordinaria degli azionisti presso il Tower Genova Airport il giorno venerdì 20 settembre 2019 alle ore 10.30.

La prima tranche sarà destinata come detto al rimborso del bond dello Schema volontario. La proposta è di aumentare il capitale, con esclusione del diritto di opzione, emettendo 700 miliardi di nuove azioni a un prezzo di 0,001 euro inclusivo di sovrapprezzo. I Malacalza potrebbero anche decidere di non partecipare all'assemblea, in attesa di aderire all'aumento in un secondo momento, una volta che sia stato approvato dagli azionisti.

L'assemblea dovrà deliberare anche sull'emissione dei warrant gratuiti previsti dal piano e su modifiche statutarie.

L'aumento di capitale sarà coperto per una buona parte dal Fondo interbancario di tutela dei depositi: tramite lo Schema volontario convertira' un bond subordinato per 313 milioni, ne sottoscriverà altri 293 attraverso il braccio obbligatorio e garantirà anche l'inoptato degli 85 milioni riservati agli attuali soci, che andranno incontro a un'importante diluizione. Determinante per l'approvazione dell'aumento sarà la scelta dell'attuale maggiore azionista, Malacalza Investimenti (27,6%), che nel dicembre scorso aveva bocciato la ricapitalizzazione da 400 milioni. Il piano è pronto ma i soci devono approvare il rafforzamento patrimoniale e perché vada in porto dovrà presentarsi almeno il 20% del capitale e dovranno esprimersi a favore almeno i 2/3 dei presenti.

Altre Notizie