Salvini, i 5 Stelle godono sul blog: "Si è fregato da solo"

I cinque stelle chiedono chiarimenti sulla visita di Matteo Salvini

Crisi di governo, 5 Stelle tornano all'attacco: affondo alla Lega

Del resto, è sufficiente ricordare che nel corso degli ultimi 5 anni, grazie anche ai seguaci sia del Blog delle Stelle, sia del Blog di Beppe Grillo, il M5s (e il team della comunicazione di Casaleggio jr), ha saputo raccogliere intorno a sé un vasto pubblico, molto attivo sui social network. Il sorpasso social a Salvini è ne è la dimostrazione concreta. Salvini e la Lega hanno anche fatto una scelta politica, perché 24 ore dopo aver aperto la crisi hanno chiamato Berlusconi e sono andati ad Arcore.

Matteo Salvini ha sognato una svolta sul modello di Viktor Orban nel proprio operato politico in Italia, sottovalutando però le strutture e le strategie degli altri partiti in Italia: quel Movimento 5 Stelle e il Partito Democratico che per tanti interessi non vogliono saperne di vedere il voto.

In una nota intervengono anche i capigruppo M5S Francesco D'Uva e Stefano Patuanelli: "Ormai in casa Lega sono arrivati a scrivere i comunicati della disperazione". È vero, ha provato a fregarci tutti, ma alla fine si è fregato lui. "Se qualcuno è nostalgico dei 200 mila sbarchi lo dica - si legge nella risposta di Salvini - se qualcuno è nostalgico del Pd lo dica".

Ma dall'annuncio dello "scoppio" della crisi di governo, i numeri social delle due forze politiche sembrano essersi capovolti, per quanto in modo esiguo.

Ma l'impennata di follower più sostanziale l'avrebbe fatta registrare Giuseppe Conte che ha guadagnato 20mila nuovi seguaci.

Salvini, in una lettera indirizzata oggi al premier scrive che a questo punto il via libera allo sbarco dei presunti minori che si trovano sulla nave è esclusiva responsabilità dello stesso Conte, che sollecitava un intervento quando la nave si trovava ancora in acque internazionali, mentre Madrid non muoveva un muscolo e a Roma si moltiplicavano le pressioni.

Foto copertina: Matteo Salvini e Giuseppe Conte in conferenza stampa a Palazzo Chigi, 11 giugno 2019.

Altre Notizie