Trump vuole comprare la Groenlandia. Pronta l'offerta alla Danimarca

Trump vuole comprare la Groenlandia

“Trump vuole comprare la Groenlandia”, il governo risponde: “Non siamo in vendita”

Trump non è il primo presidente che guarda con interesse alla Groenlandia: già nel 1946 Harry Truman propose alla Danimarca di comprare l'isola per 100 milioni di dollari, ma la sua offerta venne rifiutata. Altri rappresentanti della cerchia del leader americano hanno espresso la convinzione che l'acquisto dell'isola non potrà mai avere successo.

Secondo quanto riporta il Wall Street Journal, il Presidente Usa si è informato "ripetutamente" con i suoi collaboratori sulla possibilità che gli Stati Uniti acquistino il territorio autonomo danese.

Sulla vicenda è intervenuta anche Aaja Chemnitz Larsen, una delle due deputate al Parlamento danese elette in Groenlandia. L'incontro si concentrerà, tra l'altro, proprio sulla Groenlandia, dove gli Stati Uniti hanno costruito diverse basi militari e stazioni meteorologiche dalla seconda guerra mondiale. A quanto pare, l'interesse di Trump per la Groenlandia sarebbe legato alle risorse naturali e all'importanza geopolitica della grande isola che politicamente appartiene alla Danimarca.

In realtà, qualcuno ci aveva già provato. Adesso però le cose, secondo il Wall Street Journal, sarebbero cambiate. A suscitare la curiosità di Trump sarebbe stato un suo collaboratore durante una cena la scorsa primavera. Il giornale finanziario americano non spiega con quale tono, se serio o scherzoso, fosse stata rappresentata questa possibilità. Ma il governo dell'isola frena sul nascere gli entusiasmi del Presidente Usa: "La Groenlandia non è in vendita". Trump potrebbe voler aumentare la propria influenza militare e, insieme, compiere un gesto 'ricordato negli annali' come comprare un territorio straniero.

Lars Lokke Rasmussen, primo ministro fino a giugno e ora a capo dell'opposizione in Danimarca, ha twittato che l'idea di Trump "deve essere uno scherzo del primo di aprile", anche se fuori stagione.

Nemmeno i Social liberali, che appoggiano il governo di minoranza danese, hanno preso troppo sul serio l'idea di una Danimarca a stelle e strisce.

ANSA | Una delle più significative immagini della Groenlandia raccolte dai ricercatori di Greenpeace, che testimoniano i devastanti effetti del global warming. "Inoltre, una grossa perdita per la Danimarca", ha scritto su Twitter il responsabile esteri del partito, Martin Lidegaard.

Altre Notizie