Di Maio: "Nessuna crisi di governo. E a Salvini dico: vediamoci"

Di Maio La Lega sia responsabile hanno vinto le Europee dimostrino qualcosa

Von der Leyen, Di Maio a Salvini: «Attaccassero Orbán invece che il M5S»

Lo dico umilmente, ma i dati ci incoraggiano: quota 100, il decreto dignità, il Reddito di cittadinanza, lo sblocca cantieri, il dl crescita. "Perché io mi sono fidato per mesi e mesi" ha dichiarato ai cronisti il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini ad Helsinki. Non avendo ricevuto risposte ci ha comunicato che questa mattina ha reiterato una nuova richiesta affinché Salvini faccia chiarezza. Ci chiariamo, spostiamo qualche appuntamento dal calendario. "Noi vogliamo andare avanti per lavorare nell'interesse dei cittadini". Uno perché sa che se si andasse a votare perderebbe ancora più voti di quelli che ha perso alle Europee (e non basterà un voto su Rousseau a salvare la leadership).

"Sono un po' stufo".

E adesso i ragazzini del governo che giocano a fare i ministri si fanno i dispettucci. Il 29 settembre è infatti l'ultimo giorno utile per consentire a un nuovo eventuale Governo di assumersi la responsabilità della manovra economica 2020 e - da sempre - nelle intenzioni del Quirinale (cui spetta l'onere di sciogliere le Camere, ndr) si esclude l'esercizio provvisorio.

"La fiducia, anche personale, è ormai venuta meno". Possibili novità potrebbero arrivare oggi sull'autonomia anche se il Movimento 5 stelle e il premier Conte continuano a rimarcare la necessità di entrare nel merito, di affrontare le questioni in maniera pacata, senza strappi. Quindi che senso ha "coprire" il caso dei fondi russi attaccando il M5S se anche Di Maio è convinto che la Lega non ha preso soldi dalla Russia? "I parlamentari della Lega sono gli ultimi a essere attaccati alla poltrona", ha tenuto a precisare il segretario leghista. Ma "in un anno abbiamo portato a casa tanti risultati". E aggiunge che l'eventuale decisione di dire stop a questo esecutivo spetta al leader del Carroccio. "Il tema e' che se il Parlamento chiede una audizione e' giusto che quella persona vada in Parlamento". In loro prevale la cultura del no a prescindere. "5Stelle e PD? Da due giorni sono già al governo insieme, per ora a Bruxelles - scrive sul social - Tradendo il voto degli italiani che volevano il cambiamento, i grillini hanno votato il Presidente della nuova Commissione Europea, proposto da Merkel e Macron, insieme a Renzi e Berlusconi". E all'esito delle elezioni europee si è aggiunto l'esito delle elezioni amministrative in alcune regioni e in molti comuni, dove la Lega di Salvini si avvaleva della alleanza con Forza Italia e Fratelli d'Italia e del persistere del crollo del Pd, aggiudicandosi conquiste di seggi, di presidenze e di sindaci, mentre il M5s manteneva inalterata la sua linea di corsa solitaria, inevitabilmente perdendo posizioni rispetto alle politiche. Seguendo il ragionamento di D'Alema dovremmo fare un governo M5S-Pd-Forza Italia. Ma l'appuntamento sembra nascere sotto una cattiva stella. Perché si è dimostrato incapace di governare. Sì e tutti gli altri hanno fatto il massimo?

Altre Notizie