René Favaloro: chi è il protagonista del doodle oggi 12 luglio 2019

Chi era René Favaloro

René Favaloro, chi era il medico a cui Google dedica un doodle

Nella prima parte della sua vita Favaloro ha esercitato come medico rurale nella comunità agricola di Hasinto Arauz.

Il 12 luglio 2019 Google celebra con un doodle René Favaloro, un personaggio poco conosciuto al grande pubblico.

Nato a La Plata nel 1923, da genitori italiani emigrati in Sud America dalla Sicilia, Favaloro riuscì a laurearsi all'Università nazionale di La Plata nel 1949, nonostante le difficoltà economiche. Il 9 maggio 1967, Favaloro opera su una donna di 51 anni con un blocco nella sua arteria coronaria destra. Nei primi tentativi successivi si limitò a bypassare l'arteria coronarica destra. Costruisce una sala operatoria, insegna alle sue infermiere, istituisce una banca del sangue locale e istruisce i pazienti su come prevenire i disturbi comuni.

Il doodle che Google dedica ai 96 anni trascorsi dalla nascita di René Favaloro è una immagine statica nella quale la prima lettera 'O' della parola Google tutta colorata di rosso è sostituita da un cuore, mentre la seconda 'O' contiene il ritratto del cardiochirurgo argentino. Qui infatti, dal 1962 al 1971, diresse la divisione cardiochirurgia della Cleveland Clinic Foundation, luogo in cui per l'appunto nel '67 eseguì l'intervento che lo rese famoso. Lì ha iniziato a collaborare con Mason Sons, un pioniere della kinesinografia.

Negli anni Settanta tornò in Argentina e nel 1975 creò la Fondazione Favaloro per la formazione di studenti internazionali.

Nel 1967 cominciò a fare pratica con quello che sarebbe stato il suo principale contributo alla chirurgia cardiaca, cioè il bypass coronarico con vena safena: il bypass è l'aggiramento di un'arteria difettosa tramite un tratto di vaso sanguigno funzionante, prelevato da un'altra zona.

René Favaloro ha aperto un nuovo capitolo della chirurgia e ha introdotto delle tecniche rivoluzionarie che usiamo ancora oggi. Si sparò un colpo al cuore, forse per via dei debiti che la sua fondazione aveva accumulato a seguito della crisi economica argentina, con il governo che aveva bloccato i finanziamenti promessi. Purtroppo il 29 luglio 2000 il dottore di tolse la vita.

Altre Notizie