Stangata da 5 miliardi su Facebook, ha violato privacy - Internet e Social

Facebook dovrà pagare una multa da 5 miliardi di dollari per violazioni della privacy, a partire dal caso Cambridge Analytica. Secondo quanto riporta il Wall Street Journal, la multa è la più grande mai comminata contro una società hi-tech. Le indagini della commissione sono iniziate più di un anno fa, nel marzo del 2018, dopo l'emersione della vendita dei dati di milioni di utenti di Facebook a Cambridge Analytica (ben 87 milioni). Per Facebook non ci sono stati contraccolpi in borsa perché la società aveva già accantonato circa 3 miliardi nel primo trimestre in prospettiva della stangata imminiente.

Il quotidiano statuinitense Wall Street Journal scrive che l'organismo decisionale della Federal Trade Commission (Ftc) ha preso la decisione a maggioranza, con un sofferto voto 3 contro due.

Ora la decisione della Ftc viene trasmessa al Dipartimento della Giustizia che, in genere, accetta la pronuncia senza metterla in discussione.

Altre Notizie