Lucio Battisti: le sue canzoni saranno finalmente disponibili on line

Lucio Battisti on line cade l'ultimo tabù. Si potrà scaricare su Spotify o Apple Music

Mogol con Battisti

Se dalla Siae rifiutano ogni commento, dopo un'anticipazione pubblicata oggi sul Corriere della Sera una conferma che le lettere con queste indicazioni sono state effettivamente spedite arriva dal presidente della Sony, Andrea Rosi: "valuteremo nei prossimi giorni cosa si può fare, sempre naturalmente nel rispetto delle regole", si limita a commentare Rosi, che sottolinea: "noi abbiamo solo recepito questa decisione, credo si tratti di una buona notizia, ma le ripeto, dobbiamo avere il tempo di valutare".

Forse leggendo queste poche righe ti sei chiesto "ma davvero non c'è mai stata la sua musica online?". Ritenendo di interpretare lo spirito e la volontà del cantante, moglie e figlio si sono sempre opposti a qualsiasi "mercificazione a scopo di lucro" dell'opera del cantante e a qualsiasi sfruttamento ritenuto svilente (come l'utilizzo di sue canzoni per pubblicità o film).

Questo blocco sulla musica di Battisti sembra essere finalmente finito. Presti, per chi si fosse perso le puntate precedenti, non c'entra niente con Battisti, la sua famiglia, Mogol o la società Edizioni Musicali Acqua Azzurra, che al momento detiene formalmente i diritti dei 12 album del popolare cantautore (dal primo del 1969 a "Una giornata uggiosa" del 1980).

Ma com'è stato possibile arrivare alla liquidazione di una società che, solo di diritti d'autore, guadagna 800-900 mila euro all'anno? La risposta è semplice: guerra tra soci culminata con una causa civile intentata da Mogol per contestare la gestione "troppo conservativa" del catalogo: 2,6 milioni il risarcimento ottenuto. Vedremo se i parenti di Battisti ricorreranno ad un avvocato, nel frattempo potremo goderci la sua musica in streaming. Questa volta è tutto vero: Lucio Battisti e la sua eterna musica approdano su Spotify ed Apple Music.

Il tabù Lucio Battisti è caduto: anche le canzoni del cantautore più amato della musica italiana saranno disponibili online.

Infine per restituire agli ascoltatori di oggi e dei tanti domani un artista come Lucio, uno dei più grandi se non il più grande che l'Italia abbia avuto; e che proprio lui, con le sue canzoni, non resti l'ultimo ostinatamente assente dal presente e dal futuro della musica.

Altre Notizie