Ferrero si 'mangia' la Kelsen

Ferrero si'mangia la Kelsen

Ferrero si mangia i biscotti danesi per 300 milioni di dollari

La Ferrero non si ferma e compra anche i biscotti danesi. Ferrero ha infatti ufficializzato l'acquisto di Kelsen Group, azienda produttrice dei famosi biscotti al burro venduti nell'inconfondibile scatola di latta blu, dal gruppo americano Campbell Soup, in un'operazione dal valore complessivo di circa 300 milioni di dollari gestita dalla controllata del colosso di Alba, la belga Cth. Questa cessione, spiega una nota di Campbell, dovrebbe essere il primo step per cedere l'intero comparto di Campbell International, che al momento "sta andando avanti".La chiusura del'accordo è prevista nei primi tre mesi del 2020. Grazie a questa acquisizione, la Cambpell potrà provare a ridurre i suoi debiti. Il gruppo di Copenhagen, che era stato rilevato da Campbell nel giugno 2013, ha 400 dipendenti e possiede i marchi Kjeldsen e Royal Dansk. Nel corso dell'ultimo anno, la Kelsen ha ottenuto utili per circa 157 milioni di dollari, essendo oltretutto distribuita in più di 100 paesi.

Le marche Royal Dansk e Kjeldsens di Kelsen sono particolarmente legate al mondo della regalistica da ricorrenza, molto conosciute e portatrici entrambe di una posizione da leader nel mercato dei biscotti assortiti, particolarmente in Cina, Hong Kong e negli Stati Uniti d'America. Ricordiamo, poi, che alla Campbell, per ora, appartiene anche Arnott's, altra celebre azienda che produce biscotti e snack.

Altre Notizie