Rubate registrazioni inedite dei Radiohead, sorprendente la mossa della band

Radiohead hackerato materiale inedito chiedono loro il riscatto e la band pubblica tutto

Hacker trafuga materiale inedito dei Radiohead, la band lo anticipa e pubblica tutto

Si tratta di 18 ore di materiale risalenti ai tempi della registrazione di "OK Computer". Così gli hacker hanno provato a ricattare i Radiohead, rimasti vittima di un furto di brani prodotti durante le registrazioni dell'album del 1997, Ok Computer, considerato il loro capolavoro. La band fa sapere che è stato chiesto un riscatto per la restituzione. E visto che sono 18 ore di materiale, ascoltare tutto in streaming nei prossimi 18 giorni costerà 18 dollari, hanno deciso i Radiohead. La band inglese, infatti, è stata al centro di una strana vicenda risolta in maniera piuttosto brillante.

"Hail to the thief", "salve al ladro", cantavano a inizio millennio i Radiohead contro l'ex presidente americano George W. Bush.

Il ricavato della vendita su Bandcamp sarà interamente devoluto al movimento ambientalista Extinction Rebellion. "Invece di lamentarci - molto - o ignorarli, abbiamo deciso di diffondere tutte le 18 ore su Bandcamp in sostegno di Extinction Rebellion".

Greenwood si riferiva a OKNOTOK, la nuova versione di OK Computer uscita nel 2017, in occasione del 20esimo anniversario della pubblicazione del celebre album: questa riedizione contiene in effetti tre canzoni inedite, tra le quali il brano tanto amato dai fan intitolato Lift, e poi anche i pezzi bonus di cui parlava il chitarrista. Ed è anche molto, molto lungo.

Il materiale pubblicato non è mai stato pensato per il "consumo pubblico" e non è granché interessante, avverte Yorke, ma per chi volesse scaricare i pezzi (1,8GB di download in formato MP3) è possibile pagare £18 che verranno donati per le iniziative degli attivisti britannici di Extinction Rebellion.

Altre Notizie